Medio Oriente: ritornata la calma nel Sud del Libano

L’ONU ha annunciato che è ritornata la clama dopo i lanci notturni di razzi verso Israele

0
316
Medio Oriente:

Continua l’escalation in Medio Oriente. Nella notte sono stati lanciati sei razzi dal Sud del Libano verso il confine israeliano. Il comando della missione ONU nel Sud de Libano ha ora affermato che la situazione è tornata alla calma.

Medio Oriente: lanciati razzi dal Libano verso Israele?

Questa notte militanti palestinesi nel Sud del Libano hanno lanciato sei razzi rudimentali verso il confine israeliano. Il portavoce militare israeliano ha spiegato che i razzi non sono passati all’interno dello Stato ebraico. Il portavoce militare ha aggiunto che in risposta forze di artiglieria hanno sparato verso le fonti dei lanci. Secondo le prime informazioni in possesso di Unifil, i razzi sono stati sparati dalla zona di Rashaya al Fuqar, nel settore orientale dell’area di responsabilità dei caschi blu. Media locali riferiscono che nessuno dei razzi ha raggiunto il territorio israeliano. Già alcune giorni fa palestinesi di un campo profughi vicino a Tiro avevano lanciato tre razzi, caduti però in mare. Il Partito di Dio sciita ha organizzato ieri una manifestazione di solidarietà con i palestinesi della “resistenza” a Beirut, ma non vuole essere coinvolto nel conflitto.

Nel Sud del Libano torna la calma

Il comando della missione ONU nel Sud de Libano ha affermato che, dopo i lanci di razzi notturni, la situazione è tornata alla calma. Unifil ha detto che il comandante in capo della missione, il generale italiano Stefano Del Col, si è subito messo in contatto con le parti – l’esercito libanese e quello israeliano – invitandole a esercitare la massima moderazione per evitare ogni tipo di escalation”. Unifil ha dichiarato: “La situazione è tornata alla calma nelle prime ore del mattino”.


Leggi anche: Israele-Gaza: proseguono gli scontri senza sosta