Media russi: rivoltosi al Campidoglio erano Antifa

I media russi stanno diffondendo la bufala secondo cui Biden, e non Trump, sarebbe dietro l’assedio al Campidoglio americano

0
285
La russia

Dopo le rivolte al Campidoglio del 6 gennaio per opera dei sostenitori di Trump, diversi utenti sui social hanno accusato i gruppi Antifa per le violenze che hanno avuto luogo durante gli scontri. Ora, anche i media russi hanno iniziato a sostenere questa narrativa, che abbiano smentito persino da alcuni GOP vicini a Trump. Il canale russo Rossiya-24 cita fonti di Fox News.  

Cosa sostengono i media russi?

In un ultimo tentativo di difendere il presidente degli USA Donald Trump, i giornalisti russi pro Cremlino hanno inondato le TV di stato locali e internazionali con false affermazioni riguardanti l’assalto al Campidoglio. Avrebbero infatti detto che gli insurrezionalisti pro Trump erano manifestanti pacifici e hanno incolpato gli Antifa per le violenze che hanno avuto luogo a Washington il 6 gennaio. Questa falsa narrativa è stata propagandata sui social media dai sostenitori di Trump e della teoria di QAnon. Anche alcuni membri del Congresso lealisti del Presidente l’hanno poi ripresa.  Tuttavia, il legislatore repubblicano Kevin McCarthy ha smentito questa affermazione dicendo: “Alcuni dicono che le rivolte sono state causate dall’Antifa. Non c’è assolutamente alcuna prova di ciò”.

Rossiya-24 propaganda la narrativa

Tuttavia nemmeno la smentita del partito di Trump ha impedito alle reti di propaganda del Cremlino di continuare a diffondere questa menzogna. Il canale televisivo di stato Rossiya-24 ha mostrato molte clip riprese dai conduttori di Fox News Sean Hannity e Tucker Carlson. Inoltre i russi riprendono come fonte molte affermazioni fatte dai legislatori GOP fedelissimi a Trump. Rossiya-24 ha anche invitato due concittadini residenti in America che identificati come partecipanti agli eventi del 6 gennaio. Il conduttore Stas Natanzon ha chiesto a Elena Nikitskaya di Greenville, South Carolina e Alexander Schneider di Boston, Massachusetts, se stanno affrontando persecuzioni negli States per aver sostenuto Donald Trump.


Insurrezione a Washington: tentato colpo di Stato di Trump

Trump incita i manifestanti: irruzione a Capitol Hill

Commenti