MED Dialogues: i big si riuniscono per parlare di Mediterraneo e Medio Oriente

0
267
MED Dialogues

I leader di diversi paesi si riuniscono a Roma per prendere parte MED Dialogues, una conferenza annuale organizzata da ISPI e dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale.

MED Dialogues: la conferenza su Mediterraneo e Medio Oriente  

Oggi al via la conferenza annuale MED Dialogues, conferenza organizzata da ISPI e dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale. Da ormai sette anni, ogni anno si radunano leader, esperti ed esponenti della società civile per discutere le sfide geopolitiche ed economiche dei paesi del Mediterraneo e del Medio Oriente. Sono più di 1000 i partecipanti dell’ottava edizione, provenienti da oltre 60 paesi. Ad aprire la prima giornata della conferenza è il presidente della Repubblica italiana Sergio Mattarella, insieme
al Ministro degli Affari Esteri Antonio Tajani, al Presidente della Mauritania Mohamed Cheikh El Ghazouani, e al Presidente del Niger Mohammed Bazoum.

Tra gli oltre 200 relatori e relatrici che interverranno in 40 sessioni, saranno presenti anche il Principe Hassan Bin Talal su delega del Re di Giordania, Ramtane Lamamra, Ministro degli Affari Esteri dell’Algeria, Sameh Shoukry, Ministro degli Affari Esteri dell’Egitto, Fuad Hussein, Vice Primo Ministro e Ministro degli Affari Esteri dell’Iraq, e Abdullah Bou Habib, Ministro degli Affari Esteri del Libano. Doveva essere presente anche il ministro degli Esteri iraniano Hossein AmirAbdollahian che però ha annullato il suo viaggio in Italia. Il ministro ha “impegni più importanti a Teheran in agenda”, ha detto una fonte del ministero degli Esteri all’agenzia di stampa iraniana Irna.


Leggi anche: UE propone un tribunale speciale per processare i crimini russi