Maxi rissa dell’8 Gennaio a Gallarate: 17 provvedimenti cautelari

0
396
Maxi rissa dell’8 Gennaio

La maxi-rissa dell’8 gennaio a Gallarate, era stata organizzata sui social da due gruppi di giovanissimi rivali 17 provvedimenti cautelari

La polizia ha eseguito 17 provvedimenti cautelari per la maxi-rissa dell’8 gennaio a carico di ragazzi per la maggior parte minorenni, accusati di una rissa a Gallarate, in provincia di Varese. Un quattordicenne era rimasto ferito dopo aver preso parte alla rissa “organizzata” sui social da due gruppi di giovanissimi “rivali“. Almeno un centinaio i presenti alcuni dei quali armati di bastoni e catene.

Le ordinanze di custodia cautelare sono in gran parte arresti domiciliari. Nei giorni successivi alla maxi rissa, le indagini degli agenti della Squadra Mobile della Questura di Varese e del commissariato di Gallarate avevano portato all’individuazione di una decina di giovani. Si tratta di ragazzi di età compresa tra i 14 e i 18 anni, italiani, albanesi e nigeriani, residenti tra Gallarate, Cassano Magnago e Varese e Malnate, in provincia di Milano.

Gallarate (Varese) – Mega rissa in centro: armati di bottiglie, catene e bastoni

Maxi rissa a Fiumicino, 19enne accoltellato

Carpi (Modena) – Rissa al parco Pertini: denunciati 4 giovani

Oltre alle mazze da baseball e alle catene utilizzate durante la rissa, gli investigatori avevano trovato e sequestrato un borsone con pietre, mazze e un coltello da cucina.