Maturità 2021, vaccino agli studenti per un Esame sicuro

0
329
Studenti
Studenti

Per gli studenti italiani l’Esame di Stato si avvicina. Come l’anno scorso tanta confusione e tante indiscrezioni circa lo svolgimento e le modalità con cui far fronte al virus. L’ultima ipotesi? Studenti vaccinati per un Esame più sicuro.

Studenti vaccinati per una maturità senza rischi

In Italia, con il piano vaccinale che fatica ad ingranare, molti si sono chiesti se varrebbe la pena cambiare strategia e vaccinare prima i più giovani. Una delle ipotesi che si fa strada non lascerebbe fuori gli studenti, specie quelli della maturità 2021, esame che deve essere messo in sicurezza. Come riporta il Corriere della Sera, l’ipotesi sarebbe di istituire una corsia preferenziali per i ragazzi dai 16 ai 19 anni. “A livello globale i governi hanno optato di vaccinare prima gli anziani scegliendo così di salvare più vite, sacrificando però anni di vita dei più giovani: gli studenti delle scuole superiori sono in didattica a distanza ormai da un anno. Chi ha iniziato il primo anno di liceo non ha praticamente mai visto i nuovi compagni se non su un monitor” si legge.

É possibile vaccinare i maturandi?

Il ministro dell’Istruzione Bianchi ha emanato l’ordinanza sulla maturità 2021: l’Esame sarà costituito da un test orale di 60 minuti. Si potrebbe svolgere in presenza ma, a causa dell’imprevedibile svolta che potrebbe prendere la situazione sanitaria attuale, nulla è certo né tantomeno scontato. Ma è possibile vaccinare gli studenti e, soprattutto, i maturandi? Tecnicamente sarebbe possibile con tre vaccini approvati a disposizione. Tuttavia, AstraZeneca e Moderna sono raccomandati dai 18 anni di età; solo Pfizer-BioNTech si può somministrare dai 16 anni; Johnson & Johnson è stato approvato dalla FDA americana dai 18 anni in su. Insomma, per i ragazzi sotto i 16 anni non ci sono ancora alternative. Inoltre, il vaccino contro il Coronavirus non è tra quelli obbligatori per legge.

Commenti