Maturità 2019: chi è Tommaso Montanari, autore de “Istruzioni Per L’uso Del Futuro”

Biografia di Tommaso Montanari, autore de "Istruzioni Per L'uso Del Futuro". Sull'opera è incentrata una delle tracce della maturità 2019.

0
773

Anticipata da indiscrezioni rivelatasi veritiere, la prima prova della maturità 2019 vede fra le sue tracce un tema argomentativo incentrato su un’opera del critico d’arte Tommaso Montanari, “Istruzioni Per L’uso Del Futuro”. L’opera è un saggio incentrato sull’immenso patrimonio culturale italiano, fatto sia di opere d’arte tangibile che di una cultura non direttamente tangibile ma comunque presente, e sulle modalità da adottare per poter mantenere intatto negli anni tale patrimonio. Un’opera che si inserisce molto bene nel lavoro di Montanari, da anni molto dedito a questa tematica. Di seguito un approfondimento sulla carriera di Tommaso Montanari, un vero luminare contemporaneo per la storia dell’arte.

BIOGRAFIA DI TOMMASO MONTANARI

Tommaso Montanari nasce a Firenze il 15 ottobre 1971, ma sarà a Pisa che affronterà una carriera accademica che gli permetterà di acquisire il titolo di storico dell’arte. Successivamente da studente Montanari diventa professore ordinario, insegnando prima all’Università della Tuscia, poi nell’ordine a Roma Tor Vergata ed alla Federico II di Napoli. Attualmente, egli insegna presso l’Università per Stranieri di Pisa. La carriera da insegnante universitario è stata sempre affiancata da una carriera editoriale che l’ha visto pubblicare sia interi volumi che articoli di giornale, spesso relativi a rubriche create ad hoc per lui.

L’ampiezza della cultura di Montanari ha fatto sì che un po’ tutti i giornali volessero collaborare con lui: attualmente scrive sul Fatto Quotidiano e sul Venerdì Di Repubblica, ma in passato ha lavorato anche con Corriere del Mezzogiorno e Corriere Della Sera (scriveva per il Corriere Fiorentino). Non mancano nemmeno collaborazioni con testate online: Montanari ha infatti curato blog sia per Huffinton Post Italia che per la versione online de La Repubblica.

Tutte le tracce della prima prova di maturità 2019

Attivo anche in politica, ha declinato l’invito a far parte dell’attuale governo per “incompatibilità col pensiero della Lega”, curando successivamente la prefazione del libro di Matteo Caporale sul ministro Matteo Salvini: occasione in cui non ha parlato affatto bene del ministro. Da segnalare che, proprio nel periodo in cui scriveva per il Corriere Fiorentino, si era scagliato allo stesso modo anche contro Matteo Renzi, entrando a far parte anche del “Comitato per il No” nel periodo del suo famoso referendum. Si è invece dimostrato abbastanza vicino, su alcune tematiche, al pensiero del Movimento 5 Stelle.

L’incuria del patrimonio artistico ed il degrado in cui talvolta esso versa sono da sempre un tema per cui Montanari si batte: egli sostiene che bisognerebbe guardare all’arte in un modo diverso, riconoscerne il valore civilizzante, e per questo si è spesso scagliato contro i poteri politici, rei di avere una visione offuscata verso questa tematica. Nel segno della sua ideologia, Tommaso Montanari ha anche condotto due trasmissioni televisive su Rai 5, incentrate rispettivamente sul Bernini e sul Caravaggio.

Una carriera dunque attiva su mille fronti, ma che ruota sempre intorno ad un unico sole: l’arte, il suo valore, il modo in cui bisogna prendersene cura. Per questo l’opera inserita fra le tracce della maturità rappresenta in toto il pensiero dell’artista, che con la sua produzione potrebbe portare i maturandi a sviluppare delle riflessioni molto interessanti.

Leggi le tracce della seconda prova di maturità 2019

Commenti