Matteo Renzi: intervento in Senato

0
688

Sono stati concessi 8 minuti al Senatore Matteo Renzi per affrontare il suo intervento in Senato in data 19 Febbraio 2020. Dalle sue prime parole il bilancio sembra essere critico, ma affrontato con estrema pacatezza nei suoi contenuti. Il suo partito non affronterà delle divisioni interne come già successo in passato in altri partiti.

Il suo ben strutturato discorso era mirato alle non poche criticità già evidenti nei primi mesi del nuovo anno. Il bilancio sembra essere critico presupponendo le circostanze umane ed economiche che momentaneamente stanno coinvolgendo la Cina. Tratta infatti del complicato rapporto tra Cina e Stati Uniti,spiegando che l’attuale Coronavirus provocherà un rallentamento dell’economia mondiale. Dopo 12 anni di crescita,infatti comincia ad esserci un rallentamento nell’economia, che fa presupporre mesi economicamente molto delicati e di recessione.

Aggiunge poi, che alcuni interventi in terre estere stanno innalzando il livello di pericolosità in Unione Europea, coinvolgendo in esempio la Turchia con l’ultima scelta di intervenire in Kurdistan e poi in Libia.

Con tre punti incisivi e critici chiude il suo discorso spiegando come porre rimedio ad una situazione spinosa,ma globale. Infatti il suo intervento non si limita ad una visione economica italiana ma viaggia e affronta la globalità del problema.

Spiega che per parlare di Unione Europea bisogna cominciare a viverla positivamente. Spiega Renzi, bisogna puntare su nuovi investimenti prendendo in esempio Ursula von der Leyen,che presenterà un libro sull’intelligenza artificiale,definendola il futuro del pianeta.

I COMMENTI DAL WEB

Le reazioni non si sono fatte attendere,infatti già da qualche ora dopo il suo intervento il web era invaso dai primi commenti. Alcuni a partire da subito lo affrontano a muso duro, altri lo considerano il sindaco d’Italia che riesce a considerare i problemi globali prendendo a cuore la situazione critica ed umana del mondo odierno.

Un intervento mirato per dare il via a quello che secondo molti sarà un periodo critico e buio, con un augurio del leader di Italia Viva alla fine del suo intervento, investire sulle nuove tecnologie per dare spazio ad un nuovo paragrafo europeo.

Commenti