Mattarella convoca Giorgia Meloni alle 16:30

0
567
Mattarella convoca Giorgia Meloni alle 16:30

Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, convoca per le ore 16:30 al Palazzo del Quirinale Giorgia Meloni. Il centrodestra è pronto a governare.

Mattarella convoca Giorgia Meloni

L’Italia si dirige verso la formazione di un nuovo governo di centrodestra. Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha convocato per le ore 16:30 al Palazzo del Quirinale Giorgia Meloni dopo averla incontrata per le consultazioni questa mattina. Il centrodestra si è presentato unito, con tutti i leader dei vari partiti della colazione che hanno presentato il nome di Giorgia Meloni come incaricato a formare il governo.  

È necessario formare il Governo il più presto possibile. Noi siamo pronti, il centrodestra ha indicato me come premier”, ha detto Meloni, dopo il colloquio con Mattarella. Meloni ha poi detto che dopo il giuramento è pronta ad incontrare subito il presidente ucraino Zelensky e quello francese Macron. Il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi, ha affermato: “Daremo al nostro Paese un governo forte e coeso“. Mentre il leader della Lega, Matteo Salvini, ha sottolineato che “la squadra è pronta“. Le opposizioni si dicono pronte a contrastare gli eventuali passi falsi della Meloni. “Non tollereremo ambiguità sulla Russia”, ha detto Enrico Letta. “Preoccupa la politica estera”, ha invece affermato Carlo Calenda. Mentre il leader del M5S, Giuseppe Conte ha affermato: “Non è tempo di opposizione unitaria”.

I possibili nomi per i ministeri

MINISTRO DELL’ECONOMIA: Giancarlo Giorgetti

MINISTRO DEGLI ESTERI: Antonio Tajani, che potrebbe ottenere anche il ruolo di vicepremier

MINISTRO DELLA DIFESA: Luciano Portolano, Guido Crosetto e Adolfo Urso

MINISTRO DELL’INTERNO: Matteo Piantedosi

MINISTRO DELLA GIUSTIZIA: Carlo Nordio

MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO: Adolfo Urso e Guido Crosetto 

MINISTRO DELLA TRANSIZIONE ECOLOGICA: Gilberto Pichetto Fratin

MINISTRO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE: Anna Maria Bernini

MINISTRO DELLE INFRASTRUTTURE: Matteo Salvini, che potrebbe ottenere anche il ruolo di vicepremier

MINISTRO DELLE POLITICHE AGRICOLE: Francesco Lollobrigida

MINISTRO DELLE RIFORME: Elisabetta Casellati

MINISTRO DEGLI AFFARI REGIONALI E AUTONOMIE: Roberto Calderoli

MINISTRO DEI RAPPORTI CON IL PARLAMENTO: Maurizio Lupi e Luca Ciriani

MINISTRO DELL’UNIVERSITÀ: Gloria Saccani Jotti

MINISTRO DELLA SALUTE: Francesco Rocca, Guido Rasi, Orazio Schillaci, Rocco Bellantone e Francesco Franceschi

MINISTRO DELL’ISTRUZIONE: Giuseppe Valditara

MINISTRO DEL TURISMO: Daniela Santanchè

MINISTRO DEGLI AFFARI EUROPEI: Raffaele Fitto

MINISTRO DEL MEZZOGIORNO: Nello Musumeci

MINISTRO DELLO SPORT E POLITICHE GIOVANILI: Andrea Abodi

MINISTRO DELLA DISABILITÀ: Alessandra Locatelli

MINISTRO DELLA FAMIGLIA E NATALITÀ: Simonetta Matone

MINISTRO DEI BENI CULTURALI: Gennaro Sangiuliano, Gianpaolo e Letizia Moratti

MINISTRO DEL LAVORO: Marina Calderone


Leggi anche: Governo Meloni: La Russia al Senato, Fontana alla Camera