MATERA CAPITALE EUROPEA DELLA CULTURA PER IL 2019- PROGETTI PER “LA CITTà DEI SASSI”

1
841
matera capitale cultura

Matera- La città dei Sassi

Da pochi anni a questa parte è in atto un progetto culturale che ha come protagonista
la città di Matera, primo capoluogo per estensione della Basilicata.
La cittadina, dichiarata dall’Unione Europea “Capitale Europea della cultura” per il 2019,
è nota con gli appellativi di “Città dei Sassi” e “Città sotterranea” per i suoi due rioni:
“Sasso Caveoso” e “Sasso Barisano”, due edifici rupestri situati nel territorio della Murgia materana, divenuti patrimonio dell’Unesco già dal 1993. Grazie a questo merito, la città è in forte crescita:
aumenta l’afflusso turistico, attento a guardare la meraviglia di queste abitazioni ancora popolate.
La vista migliore è desicamente sulla Murgia Materana, dalla quale si può osservare la bellezza
del paesaggio rupestre, considerato dai visitatori come un vero e proprio “Presepe” nel periodo natalizio.

INIZIATIVE IN ATTO PER MATERA CAPITALE DELLA CULTURA

Le iniziative in atto sono molteplici fino al 31 dicembre del 2019.
Sono stati stanziati 550 mila euro per l’iniziativa “Fronte della cultura”,
il cui intento è quello di ristabilire l’arte nella vita quotidiana, nelle strategie d’impresa,
nella comunicazione e nello sviluppo delle soluzioni innovative.

PROGETTO VOICES OF SPIRIT-Suoni di pietra MaterArmoniae

Questo progetto ha come obiettivo quello di creare un connubio tra Musica e tradizione popolare.
Il contatto avviene tra i giovani cantautori e la musica popolare, con lo scopo di tenere viva
la cultura Materana, rielabolata e rivalutata dalle generazioni moderne.
La realizzazione di laboratori permetterà ai giovani compositori di vivere a contatto diretto
con la musica popolare, nei suoi contesti di ideazione, produzione e fruizione.
I giovani saranno seguiti da professori in materia che trasferiranno le competenze necessarie a completamento del percorso formativo.
In questo modo i cantautori avranno tutti gli strumenti per ideare le opere richieste.
Successivamente i giovani artisti saranno in grado di creare composizioni che
dovranno utilizzare temi e strumenti musicali mutuati dal repertorio popolare e ricreati nel linguaggio musicale contemporaneo, pensate per un organico che potrà arrivare fino all’orchestra sinfonica.

COSTRUZIONE DELLA STAZIONE FERROVIARIA CENTRALE DI MATERA

Un’altra iniziativa importante è la costruzione della nuova stazione ferroviaria centrale (Ferrovie Appulo Lucane), una delle tre stazioni della tratta Bari-Matera.
Questa iniziativa, che ha come fautore l’architetto Stefano Boeri;
Uno dei tasselli più importanti del progetto che ha l’obiettivo di dare visibilità alla stazione
di Matera Centrale FAL, non più considerata come un edificio di servizio necessario al collegamento ferroviario, ma anche come icona urbana adeguata al ruolo importante che è stato affidato alla città.

Lo spazio esterno della stazione sarà trasformato in una piazza coperta accessibile a cittadini, viaggiatori e turisti con tutti i servizi di accoglienza, biglietteria e richieste di informazioni.

Internamente, un’apertura di 440 metri quadri ricavata nel solaio di copertura della galleria interrata metterà in comunicazione diretta le due parti della stazione,
portando luce naturale ed aria al tunnel sottostante, che sarà anch’esso completamente riqualificato. Per questo progetto sono stati stanziati 16 milioni di euro dalla stessa Regione Basilicata grazie ai fondi del Fesr (Fondo Europeo Di Sviluppo Regionale).

Si noti come il progetto stia avanzando velocemente, le iniziative sono notevoli e la loro messa in atto accende una luce nell’animo dei Materani, fiduciosi che il loro territorio possa essere valorizzato.

Commenti