Mastio della Cittadella di Torino valorizza le collezioni

Il Musei storico dell'Artiglieria ospita la mostra di Frida Kahlo dall'1 ottobre

0
201
Mastio della Cittadella
La mostra "Frida Kahlo- Il caos dentro" a Torino

Venerdì 30 settembre alle 11.30 al Museo storico d’Artiglieria dell’Esercito al Mastio della Cittadella di Torino sarà presentata la mostra FRIDA KAHLO – Il Caos Dentro. SI tratta di una produzione di Navigare Srl curata da: Antonio Toribio Arévalo Villalba, Alejandra Matiz, Milagros Ancheita, Maria Rosso e Vincenzo Sanfo.


Alla Cittadella di Torino la mostra di Frida Khalo


Chi parteciperà alla mostra allestita al Mastio della Cittadella di Torino?

Interverranno: Vincenzo Sanfo, Alejandra Matiz e Milagros Ancheita, Curatori della mostra, Alessandra Giani, Console del Messico a Torino. Inoltre, parteciperanno il Generale di Divisione Mauro D’Ubaldi, Comandante della formazione e della scuola di applicazione dell’Esercito, il Dottor Luca Andreoli, Direttore Generale di Difesa Servizi S.p.A.. Ci sarà anche Salvatore Lacagnina, Produttore esecutivo della mostra società Navigare.

L’allestimento al Museo dell’Artiglieria

Caratterizzata dall’ampio uso della multimedialità, la mostra occuperà due piani della storica fortezza sabauda. Il Museo è oggetto dell’opera di valorizzazione da parte di Difesa Servizi S.p.A., società in house del Ministero della Difesa. Lo scopo è rendere fruibile al cittadino l’importante patrimonio storico – culturale dei Musei Militari italiani. Frida Kahlo – Il Caos Dentro è realizzata con il patrocinio di Città di Torino, Regione Piemonte, CCIAA di Torino, Consolato del Messico a Torino, Ambasciata del Messico. Collabora pure il Museo Storico Nazionale d’Artiglieria di Torino, Difesa Servizi.

L’esposizione e la sezione dei francobolli

Frida Khalo-Il caos dentro aprirà al pubblico l’1 ottobre e proseguirà fino al 26 febbraio 2023. Un percorso che presenta la personalità dell’artista messicana, la sua creatività e il modo di fare arte. Alcune tavole cronologiche inquadrano quindi l’opera della creativa e la mettono in relazione al panorama artistico del Novecento. Una sezione propone la raccolta di prodotti filatelici che celebrano la talentuosa sudamericana e provenienti da nazioni che le hanno dimostrato affetto. Compare infatti su un’emissione degli Stati Uniti, prima donna ispanica, del 21 giugno 2001. Le hanno dedicato un francobollo anche S. Tomè e Principe, Mozambico, Serbia, Niger, Maldive, Repubblica Centroafricana, oltre alla sua patria, il Messico.

Immagine da cartella stampa.