Mars Odyssey: la sonda più longeva di sempre

0
378
Mars Odyssey

L’orbiter Mars Odyssey continua il suo lavoro osservando la superficie marziana. La NASA la inviò a scandagliare la superficie del Pianeta Rosso nel 2002.

Mars Odyssey: cos’è?

Mars Odyssey è una sonda spaziale orbitante intorno al pianeta Marte, sviluppata dalla NASA e costruita da Lockheed Martin. La missione che la coinvolgeva, prevedeva l’uso di spettrometri e fotocamere termiche per individuare la presenza di acqua liquida o ghiaccio. La sonda doveva poi studiare la geologia del Pianeta Rosso e analizzare le radiazioni che lo circondano. I dati raccolti hanno aiutato ad appurare l’effettiva presenza di vita passata su Marte, oltre che a calcolare le radiazioni che i futuri astronauti sperimenteranno. La NASA lanciò la sonda il 7 aprile 2001. Nel 2010 la sonda superò il record della più longeva operativa su Marte, con 3340 giorni di operatività.

Mars Odyssey: le scoperte

Una delle principali scoperte di Mars Odyssey è stata la quella del ghiaccio sotterraneo su Marte. La sonda ha riscontrato la presenza di ghiaccio sotto la superficie poco profonda del pianeta. Rilevamenti poi confermati dal lander Phoenix. “Prima di Odyssey non sapevamo dove fosse immagazzinata quest’acqua sul pianeta”, ha detto in un comunicato Jeffrey Plaut, del Project Scientist della NASA. Individuare il ghiaccio su Marte è fondamentale per due motivi: in primo luogo, per comprendere la storia dell’acqua sul pianeta e quindi se una volta avrebbe potuto supportare la vita, e in secondo luogo, per consentire future missioni con equipaggio sul pianeta.

I dati dell’orbiter

I dati dell’orbiter hanno aiutato a selezionare i siti di atterraggio per le missioni su Marte. Negli ultimi 40 anni Marte abbiamo imparato a conoscere il Pianeta Rosso e Mars Odyssey ha ancora tanto da dare alla causa. La sonda ha abbastanza propellente per durare fino al 2025.