“Marito e Moglie”: la commedia dove lo scambio dei corpi fa sorridere e pensare con K. Smutniak, G. Favino e la partecipazione di M. Gastini

0
508

Esce nelle sale il 12 aprile 2017.
Brillante, divertente, capace di far riflettere , la commedia che dà il battesimo al lungometraggio del regista
Simone Godino.
La trama è semplice: Sofia e Andrea (K. Smutniak e P. Favino), sono una coppia in crisi che sta pensando al divorzio.
A causa di un esperimento di Andrea, famoso neurochirurgo, qualcosa va storto e si trovano uno nel corpo dell’altra.
Lei diventa Andrea, medico che si cimenta in sperimentazioni sul cervello, Andrea si ritrova in gonna e tacchi in una Sofia in carriera come conduttrice televisiva.
L’impatto è forte, fa sorridere ma porta ad immedesimarsi nell’essere l’altro e a comprendere situazioni che
fino a quel momento all’altro sesso appaiono lontane e paradossali.
Gli stessi attori si sono “completati” a vicenda riscoprendo atteggiamenti quotidiani e banali, ma profondi,
che cercano di tramandare al pubblico.
L’attrice alessandrina M. Gastini, approda alla commedia con una piccola parte, ricoprendo il ruolo di Maria una specializzanda, un po’ timida che assiste stupefatta al momento della “trasformazione” di Sofia.
Il suo personaggio è spesso ostacolato dai colleghi, ma saprà combattere e valorizzarsi.
Una commedia leggermente influenzata dalle sfumature delle atmosfere francesi, capace di rasentare la comicità senza cadere nelle caricature più ovvie, cercando di offrire libertà e spontaneità ad attori e personaggi creando un’insieme semplice ed originale.

Commenti