Maria Edgarda Marcucci sorvegliata speciale (senza senso) Eddi free!

0
611
Maria Edgarda Marcucci

È confermata in appello la sorveglianza speciale a Maria Edgarda Marcucci. L’italiana ha combattuto in Siria contro i jihadisti, quindi invece di darle un riconoscimento al merito la condanniamo. Ha combattuto nelle unità di protezione delle donne curde Ypj, quindi secondo qualche idiota è da tenere sotto controllo.

Maria Edgarda Marcucci non meriterebbe un riconoscimento?

Ma vi pare che in Italia facciamo le cose normali? Ci abbiamo messo solo venti anni per rendere giustizia a Forti, figuriamoci se riusciamo a comprendere situazioni di questo tipo. Fino a marzo 2022 non potrà partecipare a riunioni pubbliche, rientrare a casa dopo le 21, uscire prima delle 7, avvicinarsi a locali pubblici dopo le 18 ed altro ancora. Anche se ha combattuto contro l’Isis è stata confermata pericolosa. Ciò che viene spacciato per professionalità e giustizia è in realtà una cosa deleteria per l’umanità.

Una donna da pronunciare con orgoglio

Le Ypj con cui ha combattuto affermano che: “Lo Stato islamico è una manifestazione dei caratteri patriarcali e parassitari che troviamo in tutto il mondo di oggi. Esso è distruttivo è repressivo“. Eddi ha preso parte, prima e dopo la militanza in Siria, a una miriade di manifestazioni ispirate da un’analoga condanna della società presente. Se voi non vedete la forza e la determinazione di questa donna, allora la storia deve essere riscritta nel non riconoscere eroine che sono grandi nomi del passato. E come abbiamo gridato per Chico Forti ora gridiamo per Maria Edgarda Marcucci: Eddi free!


Sono Enrico Forti liberatemi