Margaret Atwood: la scrittrice festeggia i suoi 80 anni

0
196
Margaret Atwood
Canadian Margaret Atwood is the author of more than a dozen novels including The Handmaid's Tale, The Blind Assassin and Oryx and Crake, as well as works of poetry and nonfiction.

Oggi festeggia il suo ottantesimo compleanno Margaret Atwood, autrice del romanzo distopico Il racconto dell’Ancella. Il bestseller, pubblicato nel 1985, è tornato alla ribalta negli ultimi anni grazie alla fortunata serie TV che ne è stata tratta, The Handmade’s tale.

Il racconto dell’Ancella

Margaret Atwood

L’opera più celebre di Margaret Atwood descrive un futuro distopico in cui l’infertilità femminile, causata probabilmente dall’inquinamento, è divenuta un problema allarmante, e il rischio di estinzione della specie umana è ormai concreto.

Nella Repubblica di Gilead (ex Stati Uniti), una teocrazia totalitaria retta da uomini che si fanno chiamare Comandanti, le poche donne ancora feconde vengono strappate alle proprie famiglie ed affidate a donne più anziane, chiamate zie. Lo scopo delle zie è quello di addestrare le ragazze a divenire ancelle: vale a dire, giovani donne con il compito di dare dei figli ai Comandanti e alle loro mogli.

L’intera storia è narrata in prima persona dall’ancella June, ribattezzata Difred (Offred in lingua originale) per sottolineare la sua appartenenza al Comandante Fred. La donna è mensilmente sottoposta ad un agghiacciante rituale di stupro che vede coinvolta anche la moglie del Comandante in qualità di spettatrice.

June ci racconta di come i figli delle ancelle, terminato il periodo dell’allattamento, vengano strappati alle madri biologiche per essere affidati alle mogli dei Comandanti. Ma, soprattutto, ci parla del movimento sotterraneo di ribellione a Gilead, il Mayday, fondato da uomini e donne insieme allo scopo di aiutare le ancelle e di rovesciare la dittatura.

Il femminismo in Margaret Atwood

La Atwood si è interessata fin da giovanissima ad importanti temi sociali, in particolare l’ambientalismo e la condizione della donna.

Tuttavia, ha sempre rifiutato la definizione di distopia femminista per il suo romanzo principale. Difatti, nel libro la dittatura vessa uomini e donne quasi allo stesso modo. Ciò che davvero distingue gli oppressi dagli oppressori non è il genere di appartenenza, bensì il potere. Basti pensare ai ginecologi abortisti condannati a morte da Gilead, o agli uomini che militano nel Mayday.

Il femminismo della Atwood non vede uomini e donne contrapposti gli uni alle altre come nemici; al contrario, li vede uniti nella lotta contro le storture dell’ordine costituito.

I testamenti

I testamenti, attesissimo seguito de Il racconto dell’Ancella ed ultima fatica di Margaret Atwood, è disponibile in libreria solo dal 10 settembre 2019.

Margaret Atwood

Nel romanzo ritroviamo Difred, insieme ad altri personaggi ben noti a chi ha apprezzato il primo libro e/o la serie TV. Il libro, che racconta la storia della caduta di Gilead, non ha entusiasmato tutti i lettori, che talvolta vi hanno visto un tentativo di cavalcare l’onda del successo della serie.

Tuttavia, il romanzo ha il pregio di rispondere ad alcune domande che il lettori del primo capitolo si pongono da anni, prima fra tutte quali siano state le modalità della fondazione di Gilead.

Non solo Il racconto dell’Ancella

La storia di Difred è certamente la più conosciuta tra le sue opere; ma Margaret Atwood, nel corso della sua lunga carriera, ha scritto parecchi altri romanzi, ed è inoltre una prolifica poetessa. Molte delle sue poesie sono ispirate a fiabe e miti, sue passioni fin da bambina.

Ha inoltre scritto alcuni libri per bambini, nonché diversi saggi.

Margaret Atwood

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here