Marco Antonio – 43 a.C. la Battaglia di Forum Gallorum

0
219

Il 14 aprile 43 a.C. Marco Antonio, a capo delle truppe cesariane contro le milizie del Senato e di Cesare Ottaviano. A fronte di ciò, la Battaglia di Forum Gallorum, conflitto armato che avviene tra i comandanti Antonio e Vibio Pansa, in alleanza con Aulo Irzio ed Ottaviano Augusto. Durante la battaglia, l’uccisione di Gaio Vibio ed il ribaltamento degli scontri, con la resa delle milizie antoniane. Come conseguenza, la vittoria dell’Imperatore Ottaviano ed i due consoli.

Marco Antonio chi è?

Marco Antonio nasce a Roma il 14 gennaio 83 a.C. e decede ad Alessandria d’Egitto il 1°agosto 30 a.C. Di appartenenza alla nobilitas romana, Marco ha due fratelli ed una sorella, di cui Lucio, Gaio ed Antonia. Dopo anni irrequieti nella giovinezza, Marco studia in Grecia la retorica, fino ad intraprendere anche la carriera militare. Nel ruolo di luogotenente, Antonio lavora presso il preconsole Aulo Gabinio, nella provincia romana.

In seguito, il militare assume il comando della Cavalleria ed esegue diverse missioni belliche, con la dimostrazione delle proprie doti strategiche, in battaglia. Nel 44 a.C. l’elezione di Antonio nella carica di console. Durante lo stesso anno, un gruppo di senatori esegue l’assassinio di Giulio Cesare, tra cui Marco Giunio Bruto e Gaio Cassio Longino.

In realtà, il militare romano progetta la tramutazione di Roma, da Repubblica a monarchia, come Regno d’Oriente. In seguito, Marco Antonio stringe un accordo con la Regina d’Egitto Cleopatra, decisione che causa rivalità e contrasti con l’Imperatore romano Augusto. Durante la Repubblica romana seguono le lotte al potere ed Antonio negli scontri bellici di Azio subisce la sconfitta. Dopo la vittoria sulla città di Roma di Ottaviano, seguono i suicidi di Cleopatra ed Antonio.

La Battaglia di Forum Gallorum

Durante la Guerra di Modena, i sostenitori di Marco Antonio entrano in opposizione, ai seguaci del Senato e Cesare Ottaviano, Imperatore romano. Nel 43 a.C. a Modena, la nascita di rivolte civili per l’assassinio di Gaio Giulio Cesare, console e dittatore romano. A fronte di ciò, la lotta tra le legioni cesariane di Marco Antonio, contro il politico e militare Decimo Giunio Bruto Albino. Con l’assedio alla città, le forze repubblicane seguono gli ordini dei consoli Aulo Irzio e Gaio Vibio Pansa, in accordo con la legione dell’Imperatore romano Augusto.

Alla conclusione della guerra, la vittoria dei repubblicani, che prevalgono sulle legioni di Marco Antonio. Il 14 aprile 43 a.C. lo scontro armato della Battaglia di Forum Gallorum, le cui motivazioni militari sono le medesime della Guerra di Modena. A ragion per cui, due schieramenti bellici, ovvero le milizie di Senato e dell’Imperatore romano Cesare Ottaviano, contro le forze cesariane del generale Marco Antonio. All’inizio, nello scontro militare, le legioni del generale romano ottengono la vittoria contro le truppe di Vibio Pansa, che decede sul campo di battaglia.

Di fatto, l’arrivo degli alleati, in cui le forze di Aulo Irzio costringono le truppe antoniane alla ritirata. Dopo la sconfitta di Marco Antonio, Marco Tullio Cicerone, politico avversario del generale romano, pronuncia in Senato l’orazione di Demostene XIV Filippica. In realtà, un gesto all’interno del Senato, in cui il politico fedele all’Imperatore romano, esalta le lodi ed i meriti al medesimo sovrano ed agli altri alleati. Con la vittoria di Augusto consegue il conflitto armato di Modena, nella rinuncia di Marco Antonio, all’assedio della città e da qui la fine della guerra.

Commenti