Manta: barca a vela gigante all’attacco dell’inquinamento plastico oceanico

0
412

Recentemente presentato da seacleaners, ‘Manta’ è una gigantesca barca a vela ibrida creata per rafforzare la battaglia contro l’inquinamento plastico oceanico. Questo prim esemplare di nave da trattamento è progettata per raccogliere, trattare e riutilizzare un gran numero di detriti di plastica che galleggiano in acque inquinate, lungo le coste, negli estuari e nelle foci dei grandi fiumi. Contando principalmente su fonti di energia rinnovabile, come il solare, la nave d’altura è eco-friendly e in grado di attraversare gli oceani, intervenendo rapidamente ovunque sia necessario.


Plastica biodegradabile: la verità sulla Nodax


Come è fatta Manta?

Grazie al suo design biomimetico e a un sistema di propulsione ibrido e alimentazione da fonti di energia rinnovabile, ‘Manta’ di seacleaners opererà il 75% del tempo autonomamente, senza l’uso di combustibili fossili e con un minimo impatto ambientale. Il catamarano high-tech è prgettato per estrarre tra 5.000 e 10.000 tonnellate di plastica galleggiante ogni anno. Non è solo in grado di raccogliere i rifiuti di plastica marina, ma anche di lavorarli e riutilizzarli. L’innovativa nave di seacleaners funzionerà come un laboratorio scientifico per l’osservazione, l’analisi e la comprensione dell’inquinamento da plastica dell’oceano. nNel frattempo, genererà anche una piattaforma educativa aperta, e quando in porto terrà conferenze informative. Progettata per prendere il largo nel 2024, ‘Manta’ sarà un esempio innovativo di soluzioni tecnologiche all’avanguardia per la gestione e il riciclo dei rifiuti, e servirà da leva per accelerare lo sviluppo dell’economia circolare.