Manifestazione a Roma a piazza del Popolo: video e audio della guerriglia

Roma è esplosa in una violenza inaspettata, ora potranno dire che tutto è stato guidato e politicizzato da Forza Nuova

0
809

Manifestazione a Roma, una manciata di manifestanti cercano di tenere alto il valore della presenza. Poliziotti in assetto antisommossa chiudono via del Corso, ma non sembra ci siano azioni violente. Aspetteremo comunque mezzanotte per vedere se le forze dell’ordine faranno un’azione.

Manifestazione a Roma: inutile azione?

Per ora sembra che l’unica cosa fuori dalle righe, sia un semplicissimo coro verso i poliziotti “Giù gli scudi“. Il tutto non sembra così estremo. Il nostro reporter Donatello Di Antonio presente sul posto ci sta inviando notizie e foto.

Roma, piazza del Popolo ore 00.00

Stanno lanciando i fumogeni. La polizia è pronta a caricare. È mezzanotte scatta il coprifuoco e la polizia comincia a caricare. Il nostro reporter Donatello Di Antonio sta cercando di ripararsi, ci comunica che lacrimogeni e bombe carta sono in azione. Sta cercando di ripararsi alla meglio.

Donatello Di Antonio: “stanno caricando di brutto, si spostano in formazione, a terra resti di lacrimogeni e petardi. Tutto si sta spostando verso lungotevere, siamo con il casco, stiamo rischiando botte da orbi”.

audio in diretta da Donatello Di Antonio

Si fa tutto violento, il nostro reporter ci manda audio e foto.

Audio di Donatello Di Antonio

Roma è esplosa in una violenza inaspettata, ora potranno dire che tutto è stato guidato e politicizzato da Forza Nuova. Non c’è una città in piazza, ma qualcuno vuol far sentire la propria rabbia comunque.

“Arrivano i vigili del fuoco per gli incendi appiccati. Il puzzo di fumo e di fumogeni prende alla gola, ci sono Stati parecchi fermi da parte della polizia. Stiamo correndo, stiamo cercando di ripararci. È tutto molto folle, ripeto non c’è una città in piazza ma le persone che ci sono bastano e ne avanzano”.

Manifestazione a Roma: si combatte

“Siamo verso Piazzale Flaminio continuano gli schieramenti e scontri. Io sono qui a cercare di raccontare scene di straordinaria follia. Ora i manifestanti stanno distruggendo anche alcune vetture, comportamento assurdo!”

“Notte illuminata a giorno. Ancora lacrimogeni e petardi, ormai il fiato per correre comincia a mancare, cerco di allontanarmi un po’ ma improvvisamente tutto cambia e mi ritrovo ancora inglobato. Ne hanno arrestati un paio, ma hanno spaccato tutto”.

“Ora è tutto sotto controllo, la situazione si è placata e noi giornalisti ci sentiamo un po’ più tranquilli. Sono senza fiato e ho avuto paura, si non mi vergogno a dirlo ho avuto paura. Ora sono zuppo di sudore e senza fiato. Per ora da piazza del Popolo è tutto, voglio solo andare via”.


La notte di Napoli tra guerra urbana e silenzio delle istituzioni
Napoli sfida la politica e scatena la rabbia


Articolo di Fabio Fiorina, Sofìa Riccaboni, sul campo il nostro reporter Donatello Di Antonio

Commenti