Manfredonia (Foggia) – Terribile incidente stradale sulla SS89: muore 27enne

0
255

Tragico incidente sulla SS89 muore 27enne. L’anno scorso aveva conseguito la laurea presso l’Università degli Studi di Foggia. L’incidente mortale questa mattina sulla Statale 89 Garganica

Ragazza 27enne di Manfredonia che questa mattina ha perso la vita nel drammatico incidente stradale mentre rientrava nella sua città. Neolaureata presso l’Università degli Studi di Foggia, aveva 27 anni. Una ragazza brillante e un sorriso contagioso, ha trovato la morte sulla Statale 89 nell’impatto con un furgone che viaggiava in direzione opposta verso Foggia.

La dipartita della giovanissima ragazza, ci spinge a interrogarci, ancora una volta, sul tema sicurezza delle strade della provincia di Foggia, con la premessa che non è l’unico motivo dei sinistri stradali avvenuti finora in Capitanata. Dai lettori arriva l’ennesimo grido di allarme: “Mettetela in sicurezza prevedendo uno spartitraffico, esattamente come quello installato all’altezza di Amendola” si legge. Il riferimento è, appunto, alla Statale 89, ribattezzata anche ‘strada della morte’.

Le cause che hanno provocato il violento impatto sono ancora da chiarire. Manfredonia è sotto choc. Decine e decine i messaggi di cordoglio pubblicati in queste ore sui social network.

Commovente quello del cugino: “Non trovo le parole giuste. Non trovo le forze necessarie. Quanto accaduto sconvolge ancora una volta la vita, la mia, delle persone care, quello che faccio, quello che rischio.  Da piccoli dicevi che eravamo fidanzati. Ballavamo, scherzavamo, ridevamo.  Cosa deve fare un giovane per poter vivere dignitosamente? Cosa deve fare per non rischiare ogni fottutissimo giorno? Dove sta la dignità dopo anni di studio in un lavoro mal pagato?  Ma tu non hai mai demorso. Non ti sei mai abbattuta. Tu hai sempre mostrato la parte migliore di te.  Quella strada di merda sono anni che sta in uno stato pietoso. Quante altre vittime devono esserci ancora? Cosa hanno fatto chi è in potere di farlo per la messa in sicurezza? Nulla. Da ingegnere ridico: nulla.  Cara Lidia, scendo giù. Voglio stare giù per un ultimo, immenso, abbraccio”.

Commenti