Manchester City vs Tottenham Hotspur – possibili formazioni e ultime notizie

0
155

Dopo aver subito entrambe le sconfitte nei derby del fine settimana, Manchester City e Tottenham Hotspur puntano a riprendersi in uno scontro tra titani in Premier League all’Etihad giovedì 19 gennaio sera. L’ultima volta gli uomini di Pep Guardiola hanno subito una sconfitta per 2-1 contro il Manchester United, mentre i Lilywhites sono stati sconfitti per 2-0 dai rivali del nord di Londra, l’Arsenal. Il calcio di inizio di Manchester City vs Tottenham Hotspur è previsto alle 21

Anteprima della partita Manchester City vs Tottenham Hotspur a che punto sono le due squadre

Manchester City

Sostenendo che “non gli interessa” il destino del titolo di Premier League, mentre la sua squadra è sempre più lontana dall’Arsenal di Mikel Arteta, Pep Guardiola potrebbe essersi sentito danneggiato all’Old Trafford, dove il Man United ha rimontato un gol di svantaggio per colmare il divario dai rumorosi vicini. Jack Grealish ha segnato di testa per portare i campioni in vantaggio, ma dopo che Marcus Rashford è stato giudicato in modo controverso per non aver interferito con il gioco da una posizione di fuorigioco, Bruno Fernandes ha messo a segno il colpo prima che Rashford completasse la svolta nel finale. Dopo essere entrato nel raro territorio delle sconfitte consecutive – uscendo anche dalla loro preziosa EFL Cup per mano del Southampton la scorsa settimana – il Man City rimane secondo in classifica, ma è ora a otto punti dall’Arsenal a parità di partite, anche se con il successo di giovedì ridurrà temporaneamente il distacco a cinque. Tuttavia, il Man United e il Newcastle United sono ora a un solo punto dal City, che potrebbe addirittura scendere al terzo posto se i Red Devils superassero il Crystal Palace mercoledì sera, ma i campioni feriti sono normalmente una forza da tenere in considerazione sul proprio terreno dopo una sconfitta umiliante. Inoltre, i padroni di casa non sono riusciti a battere il Brentford e l’Everton nelle ultime due trasferte all’Etihad – dopo aver vinto 11 partite di fila in casa – ma solo una volta Guardiola ha trascorso tre partite in casa senza vincere in campionato come manager, nel dicembre 2016.

Tottenham Hotspur

Solo le prossime avversarie, Man City e Arsenal, possono ora competere per il titolo, secondo lo sconsolato manager del Tottenham Antonio Conte, che non si è lamentato dopo aver visto la sua squadra subire una sconfitta del tutto meritata nel derby del nord di Londra contro i Gunners domenica sera. Hugo Lloris – che in questa stagione continua a farsi le canne – ha segnato un inspiegabile autogol prima che Martin Odegaard completasse l’opera nel primo tempo, ma le cose si sono messe male al fischio d’inizio, quando uno spettatore è salito sui cartelloni pubblicitari ed è riuscito a dare un calcio alla schiena del numero uno dell’Arsenal – e numero uno dei mercanti di vento – Aaron Ramsdale. A quanto pare, il Tottenham rischia anche una pesante multa dopo il battibecco di Richarlison con Ramsdale, ma la sua candidatura alla qualificazione in Champions League – e i suoi sforzi per convincere Conte a firmare un nuovo contratto – stanno vacillando, visto che occupa la quinta posizione in classifica e si trova attualmente a cinque punti dal Man United, avendo giocato una partita in più. Le sole tre vittorie ottenute nelle ultime nove partite di Premier League non sono certo una forma che si addice a una squadra che ambisce alle prime quattro posizioni, ma in un’inversione di tendenza gli uomini di Conte hanno segnato ben nove gol nelle ultime tre trasferte di Premier League, e gli Spurs che ne hanno segnato uno a Guardiola non sono una novità. Infatti, i Lilywhites sono riusciti a fare la doppietta contro i campioni la scorsa stagione – prevalendo in modo spettacolare per 3-2 all’Etihad – facendo quattro vittorie nelle ultime cinque partite di Premier League contro il Man City, ma ci vorrebbe un animo coraggioso per puntare con fiducia sui nord-londinesi per ripetere la storia recente qui.

Notizie sulla squadra

Guardiola ha affermato che il primo si sta avvicinando al rientro da un problema alla coscia, ma la partita di giovedì potrebbe essere ancora troppo presto per il suo ritorno nella formazione titolare. Stones, invece, non è riuscito a recuperare in tempo da un problema non specificato ed è in dubbio per questa partita, ma Guardiola ha ancora il lusso di avere Aymeric Laporte in panchina e lo spagnolo potrebbe rientrare con la “roulette Pep”. Anche Ilkay Gundogan, Jack Grealish e Julian Alvarez dovrebbero essere in lizza per un ruolo da titolare all’Etihad, dove Erling Braut Haaland cercherà di evitare di rimanere senza gol per tre partite per la seconda volta nei cinque principali campionati europei. Per quanto riguarda il Tottenham, Conte ha visto svuotarsi lo spogliatoio nelle ultime due settimane, con Dejan Kulusevski che è tornato nell’undici titolare nel derby del nord di Londra e ha portato la sfida ai Gunners nel secondo tempo. Rodrigo Bentancur (inguine) non è stato rischiato domenica, ma l’uruguaiano dovrebbe avere buone possibilità di rientrare all’Etihad, mentre Lucas Moura (tendine) resta fuori per gli ultimi mesi di contratto con gli Spurs. A Harry Kane, il talismano del Tottenham, bastano altri due gol per arrivare a 200 in Premier League, e gli manca anche un gol per eguagliare il record di 266 di Jimmy Greaves, che ha un bel ricordo dell’Etihad dopo la doppietta realizzata sul terreno dei campioni lo scorso anno.

Probabili formazioni Manchester City vs Tottenham Hotspur

Possibile formazione iniziale del Manchester City:
Ederson; Walker, Akanji, Laporte, Cancelo; Gundogan, Rodri, De Bruyne; Silva, Haaland, Grealish

Possibile formazione iniziale del Tottenham Hotspur:
Lloris; Romero, Dier, Davies; Doherty, Hojbjerg, Bentancur, Perisic; Kulusevski, Kane, Son