Maltempo Toscana – Allerta arancione per Arezzo e provincia

Temporali e rischio idrogeologico, è allerta arancione: l'elenco dei comuni interessati

0
199

Un’ondata di maltempo sta per abbattersi su buona parte della regione Toscana, interessando anche il territorio aretino a partite dalla serata di oggi, giovedì 24 settembre, fino alla giornata di domani, venerdì 25 settembre.

E’ allerta meteo arancione su alcune aree della provincia di Arezzo. Un’ondata di maltempo sta per abbattersi su buona parte della regione Toscana, interessando anche il territorio aretino a partite dalla serata di oggi, giovedì 24 settembre, fino alla giornata di domani, venerdì 25 settembre.

E’ stato emesso un codice giallo per rischio temporali e rischio idrogeologico, oltre che per rischio vento forte su Valdarno aretino, Valtiberina e Casentino. Il codice diventa arancione, per rischio idrogeologico e temporali, sul resto della provincia di Arezzo.

L’elenco dei comuni interessati dall’allerta arancione

Arezzo 
Castiglion Fiorentino
Civitella in Val di Chiana
Cortona
Foiano della Chiana
Lucignano
Marciano della Chiana
Monte San Savino

Rischio idrogeologico

rischio-idro-2

Rischio vento

rischio-vento-2

Rischio temporali

rischio-tempo-2

La nota della Regione Toscana

Codice arancione per temporali forti e rischio idrogeologico dalle 18 di oggi, giovedì 24 settembre alle 3 di venerdì notte, 25 settembre. Sempre codice arancione dalle 13 di domani, venerdì, per vento e mareggiate. Lo ha emesso la sala operativa unificata della Protezione civile regionale a causa della instabilità atmosferica determinata dalla presenza di aria fresca in quota, che dalla serata coinvolgerà gran parte della Toscana. Oggi, giovedì e domani venerdì, sono previsti rovesci e temporali sparsi, anche di forte intensità, più probabili e frequenti durante la notte con possibili colpi di vento e grandinate a cominciare dalle zone nord-occidentali della regione.

Dalla sera e per tutta la notte fra giovedì e venerdì, tendenza a peggioramento più diffuso con temporali che dal nord ovest si trasferiranno alle zone più interne nel corso della giornata di venerdì. Dalle 13 di domani, venerdì, rischio mareggiate dal litorale pisano alla Costa degli Etruschi (Elba e Arcipelago compreso). Oggi, giovedì, dal tardo pomeriggio, forti raffiche di Libeccio sui versanti emiliano-romagnoli dell’Appennino Tosco-Emiliano e sulle zone di crinale. Domani, venerdì, in particolare dal pomeriggio, forti o molto forti raffiche di Libeccio sull’Alto Mugello, sui versanti emiliano-romagnoli dell’Appennino e relative zone di crinale, sul litorale centro-settentrionale, entroterra pisano e sull’Arcipelago settentrionale con conseguente mare mosso o molto mosso a partire dalla serata e per la nottata. Vento forte anche sulle restanti zone centro-settentrionali, sull’Amiata e, fra il tardo pomeriggio e la sera sull’Arcipelago meridionale e sulle restanti zone meridionali.

Il dettaglio della Regione Toscana

La nota del Comune di Arezzo

La Regione Toscana ha emesso un avviso di criticità meteorologica arancione che riguarda anche il territorio di Arezzo, dalle ore 21 di stasera alle ore 8 di domattina, per rischio idrogeologico e idraulico sul reticolo minore e temporali forti. In questo lasso di tempo sono previste piogge diffuse, a tratti intense, con possibili temporali forti e localizzati. I cumulati medi saranno intorno a 30-40 mm con massimi puntuali in corrispondenza delle aree temporalesche fino a 50-80 mm.

Intensità orarie fino a 50 km/h. Previsti anche venti forti con raffiche di burrasca (70 km/h). Dalle ore 8 alle 18 di domani, venerdì 25 settembre, codice giallo per temporali forti, raffiche di vento fino a 50/60 km/h e grandinate. In occasione dei rovesci più intensi sono possibili disagi connessi alla saturazione della rete scolante, con scorrimenti d’acqua sulla sede stradale e allagamenti di scantinati e sottopassi. I venti potrebbero causare cadute di rami e alberi nonché danneggiamenti agli impianti di pubblica illuminazione e alla cartellonistica stradale. La raccomandazione è quella di seguire le norme di auto-protezione e tenersi aggiornati sull’evoluzione degli eventi per scongiurare situazioni di pericolo.​

Commenti