La città pugliese è stata investita da forti raffiche di vento. I soccorsi sono stati attivati immediatamente.

Una gru operante sul quarto sporgente dello stabilimento ArcelorMittal Italia di Taranto è stata abbattuta a causa delle forti raffiche di vento, precipitando in mare. Lo rende noto l’azienda, precisando che risulta disperso un operaio di 31 anni, Cosimo Massari. Sono stati immediatamente attivati i soccorsi.

L’incidente si è verificato alle 19:30, quando improvvisamente sulla città si è abbattuto quello che alcuni definiscono un tornado, poi spostatosi in provincia. L’operaio disperso si trovava da solo nell’abitacolo della gru, sul quarto sporgente dello stabilimento nell’area portuale. Intanto le ricerche in mare sono state temporaneamente sospese per il rischio di altri crolli.

Una tragedia analoga nel 2012 – L’episodio odierno è analogo a quello che si verificò il 27 novembre 2012 sempre nella stessa area dello stabilimento, che all’epoca si chiamava Ilva. In quella circostanza, per il passaggio di un tornado di scala 1-2, con venti sino a 200 chilometri all’ora, si staccò la cabina di comando di una gru nella quale era al lavoro un operaio di 29 anni, Francesco Zaccaria. Il giovane rimase intrappolato nella cabina finita in mare e non riuscì a salvarsi.

Condividi e seguici nei social
error

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here