Maltempo Giappone – Oltre 850 mila persone evacuate, a causa di Piogge torrenziali e frani. Massimo livello d’allerta sull’Isola meridionale

0
215

Massimo livello d’allerta nell’isola meridionale di Kyushu. Dall’inizio di luglio, le inondazioni hanno provocato 155 vittime. Funzionario statale alle popolazioni sottoposte a ordine di sgombero: “Dovete proteggere la vostra vita. Per favore, non aspettate”.

Almeno due vittime confermate oggi, che si aggiungono agli oltre 150 morti provocati dalle piogge torrenziali degli ultimi due mesi. Lo riferiscono le autorità giapponesi che hanno ordinato a 900mila persone di abbandonare le case nel sud-ovest del Paese. Ad aggravare la situazione sono gli allagamenti e le frane provocate dalla furia delle precipitazioni, che cadono incessanti dall’inizio di luglio.

Questa è considerata la peggiore inondazione che abbia mai colpito il Giappone negli ultimi 30 anni. Finora i morti sono 155. Le condizioni più critiche si registrano nell’isola meridionale di Kyushu, dove nelle ultime 48 ore si è abbattuto il doppio delle piogge che cadono in media nel mese di agosto. Le strade sono invase dalle acque, i fiumi hanno rotto gli argini e i servizi ferroviari sono sospesi. Per questi motivi oggi l’agenzia meteorologica nazionale ha innalzato al massimo il livello d’allerta, a significare che sull’isola c’è il rischio di “una significativa catastrofe per i mezzi di sopravvivenza”.

L’Agenzia giapponese per la gestione degli incendi e dei disastri comunica che le autorità hanno chiesto a un altro milione di persone di trasferirsi in zone più sicure. Yasushi Kajiwara, funzionario dell’agenzia meteo, dichiara: “Siamo in una situazione in cui dovete fare del vostro meglio per proteggere la vostra vita”. Poi ha implorato la popolazione delle aree sottoposte a ordine d’evacuazione: “Per favore, non aspettate”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here