Malta: in quarantena 120 cittadini italiani

Solo alcuni sono maggiorenni

0
183
Malta: in quarantena 120 cittadini italiani

A Malta oltre 120 cittadini italiani, perlopiù teenager che non hanno ancora compiuto la maggiore età, si trovano in quarantena. Circa 50 di loro sono positivi al coronavirus, mentre gli altri sono in quarantena perché a rischio contagio dopo essere stati a contatto con delle persone affette dal virus. L’ambasciata italiana, insieme con le autorità locali, ha organizzato un servizio di trasporto in un Covid Hotel.

Malta: perché oltre 120 italiani sono in quarantena?

Nel’isola di Malta un numero compreso fra i 120 e i 130 cittadini italiani è stato posto in quarantena. Tale isolamento è in conformità delle norme sul Covid-19, dal momento che circa 50 turisti sono risultati positivi. I restanti si trovano in quarantena precauzionale, poiché sono stati a contatto con persone che hanno contratto il virus. I cittadini, perlopiù teenager in vacanza o studenti delle scuole estive di inglese, hanno provveduto a mettersi in contatto co l’ambasciata italiana. Le scuole estive di lingua inglese frequentate dai ragazzi in quarantena sono state chiuse. Pochi degli italiani coinvolti in questa quarantena a Malta hanno già raggiunto la maggiore età.

I ragazzi andranno in un Covid Hotel della zona

Nella giornata di ieri l’ambasciata ha organizzato un servizio di trasporto per radunare gli studenti al Corinthia Marina di Saint Julian, struttura riconvertita in Covid Hotel al quale nessun altro può accedere. L’organizzazione del servizio è avvenuta in collaborazione con le autorità locali. Secondo quanto è emerso, tra le persone coinvolte nel cluster, oltre ai teenager italiani, ci sarebbero anche alcuni ragazzi spagnoli e francesi.


Leggi anche: Quarantena e viaggi: scopriamo tutte le novità