Mai visto un Settembre cosi: con tornado e nubifragi a Nord e 38°C in Sicilia

0
294
Mai visto un Settembre cosi

Meteo estremo in Italia: con Raffica di Tornado nel Nord Italia. Nubifragi. Sicilia a 38°C. Mai visto un Settembre cosi.

Mai visto un Settembre cosi: Quanto è avvenuto questo pomeriggio nelle regioni del Nord Italia e nell’Italia intera nel fine settimana ha veramente dell’eccezionale per la seconda metà di settembre. Da ieri pomeriggio i primi temporali che si sono abbattuti su settore più occidentale del Nord, adagiati soprattutto verso le aree pedemontane del Piemonte e della Lombardia, non facevano di certo ipotizzare a una situazione così cattiva. In totale su alcune località sono caduti fin sino i 220 mm in 24 ore, se si sommano le piogge giù sabato a quelle di domenica.

Tra le aree maggiormente interessate la provincia di Varese, da qui scorrono dei corsi d’acqua che raggiungono Milano, tra cui il fiume Olona che è straripato, ma anche il famoso Seveso. Si tratta di quantitativi di pioggia considerevoli, soprattutto perché non associati ad una perturbazione atmosferica, bensì ad una fascia d’aria instabile alimentata d’aria calda e umida. Tanto che nelle aree non interessate dai temporali, la pioggia caduta è irrisoria. Lo rammentiamo ancora, il Mar Mediterraneo continua a registrare temperature altissime, nel canale di Sicilia la temperatura superficiale del mare è di 28 °C. Ma nell’isola quest’oggi la colonnina di mercurio in provincia di Siracusa ha toccato circa 38 °C. un Settembre cosi no si era mai visto.

Nel Nord Italia, oltre che le numerose trombe d’aria segnalate e fotografate, ci sono stati importanti nubifragi, generati rovesci di pioggia torrenziale. In varie aree si segnalano automobilisti bloccati sottopassi, è auto praticamente sepolte dall’acqua. Il tutto è veramente notevole. Rammentiamo che le aree maggiormente interessate dalle precipitazioni erano comunque in allerta meteo diramata dagli organi ufficiali. Ma tuttavia quanto avvenuto, probabilmente non era definibile da alcun modello matematico. Di certo la situazione appariva già molto critica, ciò svolgendo varie considerazioni con l’esperienza che ci stiamo facendo soprattutto di questi tempi. Probabilmente sarebbe venuto fuori bollettino meteo allarmante.

Gli eventi meteo, inutile girarci attorno, a causa dei cambiamenti climatici che stanno rapidamente andando a sovrapporsi alle fluttuazioni normali del clima, generano fenomeni meteo di straordinaria intensità. È un settembre, ormai al finire estremo, probabilmente sarà molto difficile trovarlo condizioni meteo così eccezionali tutte assieme nel passato.

Maltempo in Lombardia: tromba d’aria nel Lodigiano e nella Bassa Bresciana

Fango e detriti sulla statale 336 di Malpensa allerta meteo medio alto

Video del forte temporale a Milano

Stiamo parlando di fenomeni meteo che si verificano occasionalmente nel culmine della stagione estiva, quando è disponibile un carico non considerevole di energia, non quando l’estate, soprattutto al Nord Italia si sta spegnendo. E a farlo lo sono state anche le nevicate cadute sulle Alpi ma queste, tuttavia, a quote ancora elevate, dato che non si è scesi sotto 2000 m. E la neve a quella quota, in questo periodo dell’anno non è affatto una condizione meteo eccezionale.

Tra circa 25 giorni, ufficialmente su quasi tutto il Nord Italia sarà possibile accendere termosifoni, ciò vuol dire che si potrebbe passare rapidamente da condizioni meteorologiche estive, ad una sorta di inizio di inverno. Ci sarebbe parecchio da dire in merito alla cronaca meteo, abbiamo in mano filmati di varie trombe d’aria provenienti dal Nord Italia. Al momento ne sono state segnalate almeno sei, forse sette, ma la situazione sui numeri è abbastanza aleatoria, non abbiamo un’sistema di rilevamento ufficiale.

Oggi pomeriggio, varie trombe d’aria si sono formate tra Lombardia, e poi al confine con l’Emilia, e poi in Veneto. È una situazione meteo assurda, inconcepibile ormai, in quanto abbiamo necessità di normalità meteo e non di questi fenomeni. Non abbiamo più necessità neanche dal caldo estremo. I 38°C raggiunti in Sicilia siglano l’estremizzazione climatica. Eppure, non sono un valore non inedito da quelle parti, ma se sommiamo questo evento meteo a tutti gli decisamente assurdi, quanto avviene è veramente meteo estremo. Peraltro, in Sicilia non si è mai avuto ad oggi alcun refrigerio, e tutta l’estate sta trascorrendo con temperature altissime.

Fonte: Meteo Giornale