Mahalia: Love and Compromise – Recensione Album

Love and Compromise un mix d'amore e sentimento condito con la musica soul e r&b

0
3608

Mahalia Burkmar fa parte di una generazione emergente di artisti della soul music e dell’R&B britannici, anche se la sua ascesa è stata protratta. La cantante nativa di Leicester è stata messa sotto contratto da una grande etichetta discografica all’età di 13 anni dopo aver attirato l’attenzione di Ed Sheeran. Otto anni dopo, arriva finalmente il suo album ufficiale “Love and Compromise“, che arriva a distanza di tre anni dal progetto del 2016 “Diary of Me”.

“Love and Compromise” si apre con una registrazione di Eartha Kitt che parla in modo nitido a un intervistatore che ha chiesto della sua volontà di scendere a compromessi in una relazione sentimentale. “Compromesso? Che cos’è il compromesso? ”Kitt risponde imperiosamente. Quindi Mahalia entra in scena, cantando per staccare la spina da un amante infedele. La sua voce è languida, ma una nitida colonna sonora soul hip-hop dà alle sue parole un certo morso.

Il credo senza compromessi continua su brani come “I Wish I Missed My Ex”, in cui la cantante respinge un ex che vuole tornare insieme, e “Good Company”, in cui insiste per prendere una relazione al suo ritmo.

Love and Compromise è un album ben costruito grazie anche alle diverse collaborazioni come in “Regular People” uno dei migliori brani di tutto l’album impreziosito dalla voce di Hamzaa e Lucky Daye, o come nel caso di “What Yo Did” con Ella Mai.

Che dire i colpi di scena ci sono e se Mahalia ha impiegato otto anni per arrivare a realizzare questo album che dire ne è valsa l’attesa. In conclusione grazie ai fallimenti romantici e alle lotte professionali, sono stati ciò che sicuramente hanno spinto l’artista ad avere un talento e una voce unica. Voto 3/5

Commenti