Esce oggi, 28 Aprile 2017, l’ultimo album del cantate, polistrumentista e autore Francesco Gabbani, all’interno del quale troveremo anche Occidentali’s Karma. Chi è tuttavia l’artista di Carrara che calcherà il palco dell’Eurovision Song Contest 2017 ?

In molti lo conosco dal 2016, quando nel 66° Festival di Sanremo vince il primo posto nella sezione “nuove proposte”, con la canzone “Amen”. La sua vita artistica però nasce già nell’infanzia: infatti il padre possedeva l’unico negozio di musica della città, e per questo motivo ha sempre vissuto la musica dall’interno, sognando un giorno di vedere il proprio album tra i nomi dei grandi artisti della libreria “spartitica”. 

Il suo percorso artistico come solista inizia nel 2013, con l’album “Greitist Iz”, al quale segue l’album “Eternamente ora” del 2016, all’interno del quale troviamo appunto il singolo “Amen”, per terminare con “Magellano”, concept album in cui si può ascoltare la sua canzone più famosa: “Occidentali’s Karma”. 

Quest’ultima infatti è sicuramente il suo brano più famoso, in Italia ma anche all’estero; legato ad esso ci sono anche molteplici “record” raggiunti: tra questi è fondamentale ricordare che è il primo singolo italiano a raggiungere 4.353.802 visualizzazioni in un solo giorno di pubblicazione, e che oggi ha raggiunto 100.000.000 di visualizzazioni. 

Questo testo sarà anche lo stesso che Francesco Gabbani porterà agli Eurovision Song Contest 2017, per rappresentare l’Italia. In molti si aspettavano una versione del testo in inglese per il palco europeo: solitamente infatti le canzoni italiane in questi ambienti vengono “internazionalizzate” trasformandole, cosa che spesso può portare anche ad una completa trasformazione del testo originario. Non è questo però il motivo per cui Francesco non ha tradotto “Occidentali’s Karma”. Il motivo reale è che lui vorrebbe “internazionalizzare” l’italiano: “Un po’ come noi ascoltiamo spesso canzoni in inglese senza nemmeno comprenderle!”. L’unica differenza che noterà chi ascolterà la versione di “Occidentali’s Karma” dell’Eurovision è la mancanza della seconda strofa; sacrificio necessario perchè all’ESC non sono accettate canzoni che durino più di 3 minuti. Promette però che il senso della canzone in questo modo non si perde.

Riferendoci invece all’ultimo viaggio artistico, “Magellano”, che ieri abbiamo potuto ascoltare in anteprima, il titolo è indicativo. Il disco, che contiene 9 tracks, è diventato un vero “concept album in corso d’opera”. Francesco Gabbani infatti, insieme ai suoi collaboratori Filippo Gabbani, Fabio Ilacqua e Luca Chiaravalli, ieri ha più volte sottolineato come il disco non sia uscito “in fretta e furia” perché non pronto alla sua vittoria di Sanremo 2017. Essendo tutti gli artisti coinvolti nella creazione di “Magellano” molto autonomi nella scrittura dei pezzi, l’80% del lavoro di scrittura e organizzazione dell’album era già pronto subito dopo Sanremo; Francesco Gabbani afferma infatti che la decisione di uscire oggi è stata presa nella più totale naturalezza.

Con “Magellano” si parla di “Concept Album”. Perché? Due sono i motivi. Il primo è che si narra di un viaggio intimo, interiore, introspettivo dello stesso Francesco Gabbani, che infatti partirà da un ritmo molto esuberante, comico terminando invece con una ballad, dal titolo “Spogliarmi”. Il fil-rouge che si può trovare nella tracklist è anche quello della “curiosità”. Magellano infatti, nella visione dell’artista, è l’emblema della voglia e il coraggio di andare oltre, la voglia di scoprire l’ignoto. Quale posto è più ignoto della nostra stessa persona o anima? 

A questo non manca però il caratteristico “guizzo” artistico di critica nei confronti della società, che trova sua più piena espressione nel testo della canzone “Pachidermi e Pappagalli” dove vengono messi alla berlina quei personaggi che vedono dietro ad ogni affermazione un complotto. Basta leggere la seconda strofa per capirlo:

“Sai che Gandhi era un massone

I Beatles un’invenzione?

E che Adolfo s’è salvato

Il Titanic mai affondato.”

Eccovi un’ultima chicca prima di invitarvi a scoprire l’album direttamente con le vostre orecchie. Per coloro che pensano che il concept album è “breve”, perché composto da soli 9 pezzi, Gabbani risponde con una motivazione alquanto particolare: il numero 9 è, come si suol dire, il “suo numero”: “Francesco” infatti è composto da 9 caratteri; “Magellano” è composto da 9 caratteri, e persino sommando le cifre che compongono il 2016, anno in cui vinse per la prima volta Sanremo, si ottiene 9. 

Infine, prima di lasciarvi all’ascolto della canzone che porterà all’Eurovision Song Contest 2017, “Occidentali’s Karma”, è d’obbligo augurare a Francesco un’incredibile esperienza a Kiev. Quest’anno ci sarà un vero rappresentante italiano all’ESC, che potrebbe anche fare tanto. Bisogna solo incrociare le dita per lui. 

[su_youtube url=”https://youtu.be/-OnRxfhbHB4″]

Annunci

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here