LXXV edizione Premio Strega: annunciati i 12 candidati

Oggi sono stati annunciati i 12 candidati per la LXXV edizione del Premio Strega

0
393
75° edizione

Qualche settimana fa, si è tornati a parlare del Premio Strega. La LXXV edizione ha, infatti, battuto un record. Quello dei libri selezionati. Arrivando a una somma di sessantadue libri. Di questi, però, solo dodici sono stati candidati al Premio Strega 2021. E per sapere quali fossero, si è dovuto aspettare fino ad oggi. L’annuncio è giunto tramite una diretta su youtube. E sugli altri social del Premio Strega. Avvenuta a mezzogiorno.

Quali sono i dodici candidati per la LXXV edizione del Premio Strega?

I dodici libri selezionati per la LXXV edizione sono i seguenti:

  • Andrea Bajani, Il libro delle case (Feltrinelli) – proposto da Concita De Gregorio;
  • Edith Bruck, Il pane perduto (La nave di Teseo) – proposto da Furio Colombo;
  • Maria Grazia CalandroneSplendi come vita (Ponte alle Grazie) – proposto da Franco Buffoni;
  • Giulia CaminitoL’acqua del lago non è mai dolce (Bompiani) – proposto da Giuseppe Montesano;
  • Teresa Ciabatti, Sembrava bellezza (Mondadori) – proposto da Sandro Veronesi;
  • Donatella Di Pietrantonio, Borgo Sud (Einaudi) – proposto da Nadia Fusini;
  • Lisa GinzburgCara pace (Ponte alle Grazie) – proposto da Nadia Terranova;
  • Giulio Mozzi, Le ripetizioni (Marsilio) – proposto da Pietro Gibellini;
  • Daniele Petruccioli, La casa delle madri (TerraRossa) – proposto da Elena Stancanelli;
  • Emanuele TreviDue vite (Neri Pozza) – proposto da Francesco Piccolo;
  • Alice UrciuoloAdorazione (66thand2nd) – proposto da Daniele Mencarelli;
  • Roberto Venturini, L’anno che a Roma fu due volte Natale (SEM) – proposto da Maria Pia Ammirati.

Premio Strega 2021: battuto il record di libri selezionati


Cosa c’è da sapere su questa LXXV edizione?

Innanzitutto, è giusto ricordare le prossime date importanti del Premio Strega. La selezione dei cinque finalisti avverrà tra due mesi. Ossia il 10 giugno. Mentre il vincitore verrà decretato l’8 luglio. Da chi è composta, però, la giuria? Prima di tutto, la giuria conta 660 membri aventi diritto di voto. Tra cui vi sono gli Amici della domenica. Ai quali, poi, si aggiungono studiosi. Così come appassionati della lingua e letteratura italiana. Anche i lettori forti scelti dalle librerie indipendenti. Infine, anche voti collettivi provenienti da scuole, università e gruppi di lettura. Come, per esempio, i circoli delle Biblioteche di Roma.

Le streghe

A occuparsi del manifesto di questa LXXV edizione è stato Lorenzo Mattotti. Uno degli disegnatori italiani più apprezzati. Su uno sfondo giallo, spiccano tre figure femminili seminude. Che danzano sulle pagine di un libro aperto. Mattotti ha descritto l’immagine come una “Danza selvaggia“. Fatta da “Streghe contemporanee che si battono per i loro diritti e per la loro condizione“. Ha affermato, poi, il disegnatore. Lo scopo del manifesto è anche quello di “Celebrare con una ventata d’aria fresca i 75 anni del Premio Strega“.