Luce blu: i rischi dei display e delle luci a led

Lo studio ha scoperto che la luce blu emessa dai dispositivi può peggiorare i problemi di salute tra cui vaforire il cancro del colon

0
190
luce blu

Per effetto della luce blu la sovraesposizione agli schermi dei telefoni cellulari a tarda notte può aumentare il rischio di cancro all’intestino. Fino al 60%, secondo un nuovo studio.

La luce artificiale, nota anche come ‘luce blu’, emessa di notte, può anche aumentare la probabilità di sviluppare altri problemi di salute. Come i disturbi del sonno e l’obesità, secondo i ricercatori dell’Istituto di Barcellona per la salute globale.

Gli esperti hanno precedentemente collegato l’esposizione alla luce blu di notte con una maggiore possibilità di diagnosi di cancro al seno e alla prostata.

Ora i ricercatori affermano che aumenta anche il rischio di cancro all’intestino.

Il cancro intestinale, noto anche come tumore del colon-retto o del colon, colpisce più di 250.000 persone nel Regno Unito. È la seconda causa più comune di morte per cancro.

Il coordinatore dello studio, il dott. Manolis Kogevinas, dell’Istituto per la salute globale di Barcellona, ​​ha dichiarato: “Utilizzando la stessa metodologia del precedente studio, abbiamo deciso di analizzare la relazione tra esposizione alla luce artificiale e cancro del colon-retto. Il terzo tipo di tumore più comune al mondo dopo cancro al polmone e al seno”.

Lo studio

Circa 2.000 adulti che vivevano a Barcellona e Madrid sono stati esaminati per lo studio.

Utilizzando le immagini della Stazione Spaziale Internazionale, gli autori sono stati in grado di determinare il livello di luce blu di notte nelle aree delle due città spagnole.

I ricercatori hanno affermato che i residenti in entrambe le città, che vivevano in aree con la più alta esposizione alla luce blu, avevano un rischio del 60% più elevato di sviluppare il cancro al colon rispetto a quelli che erano meno esposti. I lavoratori del turno di notte sono esclusi dallo studio. Kogevinas ha affermato che la luce blu è emessa dalla maggior parte delle lampade a LED bianche, dei tablet e degli schermi dei telefoni cellulari.

I livelli di melatonina diminuiscono

Una esposizione per un lungo periodo di tempo può diminuire i livelli di melatonina nel corpo umano.

La melatonina svolge un ruolo chiave nella regolazione dei cicli diurni e notturni e ha diverse altre funzioni chiave. È un potente antiossidante e ha anche una funzione antinfiammatoria.

Gli esperti suggeriscono che la luce blu può interrompere il ritmo circadiano del corpo, che a sua volta influenza i livelli ormonali. Entrambi i tumori al seno e alla prostata sono correlati agli ormoni.

Il dott. Kogevinas ha dichiarato: “L’esposizione notturna alla luce, in particolare la luce a spettro blu, può ridurre la produzione e la secrezione di melatonina. A seconda dell’intensità e della lunghezza d’onda della luce.

Luce blu a led

“Vi è una crescente preoccupazione per gli effetti della luce sugli ecosistemi e sulla salute umana. La ricerca sui potenziali effetti dell’esposizione alla luce è ancora agli inizi. Quindi sono necessari ulteriori lavori per fornire raccomandazioni valide e basate sull’evidenza per prevenire esiti avversi”.

Viene dopo che precedenti studi hanno indicato collegamenti tra la tecnologia, inclusa nell’illuminazione stradale a LED, e il cancro al seno e alla prostata.

Nel 2018, l’Istituto di Barcellona per la salute globale ha svolto un’analisi su 4.000 persone in 11 regioni della Spagna. Ha stabilito un legame tra la forte esposizione all’illuminazione a LED e il raddoppio del rischio di cancro alla prostata. Nonché una probabilità 1,5 volte superiore di tumore alla mammella.

I lampioni a LED possono disturbare il sonno delle persone e danneggiare la vista. Public Health England ha anche sollevato preoccupazioni per l’uso crescente di luci a LED sulle nuove auto.

Le ultime scoperte dell’Istituto di Barcellona per la salute globale sono pubblicate sulla rivista  Epidemiology .

Commenti