Louvre Abu Dhabi: Festeggia il terzo anniversario

Con una prospettiva positiva, il museo coglie importanti iniziative, soprattutto digitali. Attraendo in tal modo visitatori alla sua comunità online, in continua crescita.

0
628
Abu Dhabi Louvre

Louvre Abu Dhabi, il famoso museo franco-emiratino fra i più importanti della regione del Golfo Persico, celebra l’11 novembre il suo terzo ”compleanno” riflettendo su un anno molto particolare, causa pandemia. Con una prospettiva positiva, il museo coglie importanti iniziative, soprattutto digitali. Attraendo in tal modo visitatori alla sua comunità online, in continua crescita.

Louvre Abu Dhabi, il famoso museo franco-emiratino fra i più importanti della regione del Golfo Persico, celebra l’11 novembre il suo terzo ”compleanno”. Il quarto anno del Louvre Abu Dhabi promette di essere dinamico allo stesso modo. L’obiettivo è implementare nuovi progetti ed obiettivi, con acquisizioni e prestiti nelle sue gallerie. Sono trascorsi ad oggi tre anni dall’apertura, raggiungendo inaspettatamente risultanti estremamente importanti. Denominato, un vero e proprio faro della scena culturale emiratina, grazie alle mostre d’arte che attraverso iniziative digitali creative ed educative. Una connessione tra uomo e tempo, il tutto all’interno di un museo.

Louvre Abu Dhabi: Quali sono le dichiarazioni del presidente?

Mohamed Al Mubarak, Presidente del Dipartimento della Cultura e del Turismo di Abu Dhabi, dichiara: ”La cultura ci fornisce la capacità di espandere la mente e definire il mondo in cui viviamo, e le nostre acquisizioni in corso di nuove eccezionali opere d’arte per la crescente collezione del museo mirano a offrire continuamente ai visitatori un nuovo sguardo sulla vasta storia della creatività umana. In questi tempi senza precedenti, quella sensazione di interrelazione, di essere parte di qualcosa di più grande di noi stessi, è più importante che mai. Il Louvre Abu Dhabi e il suo messaggio universale rimangono un fulcro della missione di Abu Dhabi per trovare l’unità nella diversità e rendere la cultura una parte fondamentale della nostra vita quotidiana”.

Direttore del Louvre, Manuel Rabaté

Manuel Rabaté Direttore del Louvre Abu Dhabi, spiega l’anno corrente: ”è stato sicuramente caratterizzato da grandi sfide che hanno però permesso di cogliere nuove opportunità. Sin dall’apertura del museo, la nostra missione è stata quella di celebrare le connessioni culturali, per aiutare i visitatori a trovare fili comuni attraverso l’arte, attraverso culture, geografie ed epoche ”. Un ruolo cui il Museo non verrà certo meno in futuro. Il Louvre presenta in anteprima il suo primo cortometraggio originale, The Pulse of Time, pronto a raccontarci la storia dell’umanità del mondo sotto un punto di vista artistico. Saranno dodici i capitoli che permetteranno il viaggio del pubblico, all’interno delle sale del museo. Oltre 200 opere d’arte.

Cortometraggio in onore del Museo

Dal giorno 12 novembre il cortometraggio potrà essere visibile direttamente sul sito del Louvre Abu Dhabi. Mentre dal 16 al 18 novembre, in collaborazione con la NYU Abu Dhabi, si terrà il simposio Reframing Museums. Riaperto da giugno contingentando gli ingressi secondo le normative anti-covid, il Museo lavora alle future programmazioni. Arriveranno capolavori in prestito dal Musée d’Orsay, fra cui La famiglia Bellelli di Edgar Degas, I covoni di fieno di Monet, e I carrozzoni, campo di zingari nei dintorni di Arles, di Van Gogh. Ospiterà una serie di mappe e preziosi manoscritti orientali del XIV-XVIII secolo provenienti dalla Bibliothèque nationale de France.


Decolla il primo volo Tel Aviv – Abu Dhabi


Bernini e il Louvre: il viaggio a Parigi