Lotus Technology: la raccolta fondi è terminata

Lotus ha chiuso la raccolta fondi per la nuova sede tecnologica che sarà fondamentale per lo sviluppo delle prossime auto elettriche, a partire dalla Eletre.

0
238
Lotus Technology crowdfunding
Terminata raccolta fondi Lotus Technology (Foto Pixabay).

Si è conclusa da poco la raccolta fondi per Lotus Technology, introdotta per far sì che il dipartimento tecnologico dell’azienda automobilistica britannica superasse il valore iniziale di circa 4,5 miliardi di dollari. Al momento, i vertici societari non hanno comunicato a quanto ammonta il denaro raccolto e nemmeno i nomi degli investitori che hanno aderito all’iniziativa. Ad ogni modo, Reuters ha riportato che l’obiettivo iniziale era quello di accumulare tra 400 milioni e 500 milioni di dollari per far sì che la valutazione salisse tra i 5-6 miliardi.

Lotus Technology alla base del progetto della nuova Eletre

I proventi del crowfunding di Lotus Technology verranno utilizzati per lo sviluppo delle nuove vetture del marchio inglese. In questo periodo si sta lavorando soprattutto alla nuova Eletre 2024 che dovrebbe essere presentata a fine marzo 2023 come prima vettura di una serie di tre elettriche sportive. Sarà una piccola rivoluzione da parte di Lotus, attualmente di proprietà della cinese Geely. L’Eletre si baserà su una nuova piattaforma EV che comprenderà una tecnologia da 800 volt.

Lotus Eletre: come seguire la presentazione in streaming

Indiscrezioni sulla Lotus Eletre 2024

Finora in casa Lotus non si sono sbottonati sulle caratteristiche della Eletre. Tuttavia, stando alle ultime indiscrezioni, sembra che l’auto sia destinata ad avere un comparto batteria potenziato di 100 kWh che dovrebbe garantire circa 600 km di autonomia con una singola carica. La prima versione dovrebbe arrivare sul mercato con una coppia di motori elettrici in grado di sprigionare 592 CV, consentendo alla sportiva toccare i 100 km/h in meno di 3 secondi. La velocità massima, invece, dovrebbe aggirarsi intorno ai 257 km/h. Lotus non si fermerà all’Eletre, infatti dopo arriverà anche una coupé integralmente elettrica che dovrebbe diventare la rivale principale della Tesla Model S e della Porsche Taycan. In un secondo momento, ci si metterà al lavoro per un altro veicolo elettrico che dovrebbe competere con la Porsche Macan.