Lost: i sopravvissuti dell’Isola

0
1036

LOST è stata una serie televisiva statunitense, una splendida e memorabile serie, prodotta tra il 2004 ed il 2010, composta da sei stagioni e 114 episodi. Si può considerare tranquillamente “La” serie tv per eccellenza! Negli USA è stata trasmessa dalla ABC, mentre in Italia è andata in onda su Fox.

Creata dal grande J.J. Abrams, Damon Lindelof e Jeffrey Lieber, si è trattato di un serial che ha mescolato i generi survival, drama, thriller e fantascienza, generando un vero e proprio riconosciuto capolavoro. Giudicata in modo unanime come una delle migliori serie televisive di sempre, Lost nel corso degli anni si è aggiudicata tantissimi premi, tra cui un Golden Globe e tre Emmy Award. Il prodotto è diventato ovunque un fenomeno culturale enorme, venendo citato e omaggiato più volte.

Chi non ha mai sentito parlare del volo Oceanic 815 con la tratta Sidney-Los Angeles, di flashback e flashforward, della sequenza di numeri 4 8 15 16 23 42, del progetto DHARMA, del fumo nero, e dell’Isola, probabilmente è fuori dal mondo. Questa è la storia dei 48 sopravvissuti al disastro aereo avvenuto il 22 settembre 2004, aeroplano schiantatosi per l’appunto in quest’isola sperduta e misteriosa, nella quale nel corso delle stagioni le insidie ed i pericoli aumenteranno sempre di più (passando dagli Altri, a molto di peggio…). La sopravvivenza sarà la missione primaria di ognuno dei superstiti, i quali pian piano verranno a conoscersi tra loro e ad instaurare diversi tipi di relazioni. Misteri, enigmi, segreti, interrogativi, tutto ciò si è tentato di svelare e dare una spiegazione nel grande doppio episodio finale, che ha lasciato i fan a bocca aperta, spaccando l’opinione tra chi lo ha adorato e chi lo ha odiato.

I personaggi principali sono moltissimi essendo corale il cast, tutti hanno la stessa importanza ed ampio spazio, tutti sono tratteggiati benissimo e con scrupolo dagli sceneggiatori. Tra le particolarità c’è il fatto che tanti nomi di personaggi sono ripresi da filosofi e scienziati realmente esistiti: John Locke, Faraday, Rousseau, Tom Sawyer e Jane Austen.

Il serial è considerato un apripista, nel 2004 ha ridefinito il mondo delle serie tv, che fino a quell’anno era agonizzante, e che da lì in poi vide un’invasione di nuovi prodotti sempre migliori di cui godiamo ancora oggi (in quell’anno nacquero anche altri show televisivi pazzeschi che modificarono l’immaginario del piccolo schermo); quindi con Lost è tornata a vivere la tv, influenzando tanto di ciò che è venuto dopo di lui! La serie, che conta sei stagioni, c’è chi l’ha adorata e difesa a spada tratta e chi invece l’ha criticata e denigrata ad ogni occasione. Ciò su cui si è oggettivamente d’accordo è riguardo la confusione generale del finale, in cui gli sceneggiatori avevano in mente un milione di idee per porre fine al tutto e volevano concentrarle tutte negli episodi conclusivi… Per questo riguardo la conclusione della storia probabilmente mai si verrà ad un punto di incontro tra fan sfegatati e detrattori.

Nel complesso è e resterà un prodotto superbo, che ha riscritto la storia delle serie tv rilanciandole verso una nuova epoca!

Gli attori principali, quantomeno i più influenti, sono: Matthew Fox (l’altruista e generoso dottore Jack Shepard), Evangeline Lilly (la bella ed enigmatica Kate), Terry O’Quinn (il filosofico e miracolato Locke), Josh Holloway (l’arrogante e sfrontato Sawyer), Jorge Garcia (il paffuto e simpatico Hurley), Naveen Andrews (il ferreo militare Sayid Jarrah), Henry Ian Cusick (l’emozionante Desmond), Michael Emerson (l’odiabile Benjamin Linus) e Mark Pellegrino (il misterioso Jacob). Tutti questi citati, più gli altri non menzionati, successivamente a questa serie tanto spesso si sono rivisti in giro in altri show televisivi o pellicole cinematografici: il serial è stato un eccellente trampolino di lancio per le loro carriere attoriali!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here