Lorenzo Fragola: “Battaglia Navale” anticipa il nuovo album – Testo e Audio

0
144
Foto di Chiara Mirelli

E’ uscito oggi  in rotazione radiofonica, in tutti i digital store e piattaforme streaming  “Battaglia Navale” il nuovo singolo di Lorenzo Fragola, che anticipa il nuovo lavoro discografico in uscita il 27  aprile per Sony Music.

Il nuovo brano è stato scritto dallo stesso artista ed è stato prodotto insieme a Mace, e “Battaglia Navale” è solo l’antipasto di quello che sarà il nuovo percorso artistico di Lorenzo Fragola, fatto di nuove scelte che l’hanno portato alla costruzione di un progetto in cui il perno è sempre e solo lui, dalla stesura dei pezzi alla scelta dei collaboratori e alla supervisione totale del lavoro.

Oltre al nuovo singolo ieri attraverso i suoi canali social l’artista ha svelato anche la tracklist del nuovo lavoro discografico, che conterrà dieci nuovi brani tra cui due collaborazioni, nel brano “SuperMartina”(feat. Gazzelle) e nel brano  “Cemento” (feat. Mecna & MACE).

Battaglia Navale è così di fatto il brano che anticipa il nuovo lavoro discografico di Lorenzo Fragola che arriva a due anni di distanza dal precedente Zero Gravity e dopo la fortunata collaborazione con Takagi & Ketra in “L’Esercito del Selfie”, una delle hit che ha dominato le classifiche della scorsa estate.

Battaglia Navale – Audio

Battaglia Navale – Testo

Guerra è
tra brividi d’abitudine, limite tra fuoco e gratitudine
su di me, su di me

Notti che
Lotto con i miei incubi, semplice paura dei miei limiti
scomodi da affrontare

Perché tra il dire e il fare c’è di mezzo il mare
Io non so nuotare
Battaglia navale
Tra le mie parole e le mie paure
mille paranoie, mille notti buie

Resto a galla a pensare, soffia vento maestrale
(…)Rabbia da affogare, solo, solo
Resto a galla a pensare, c’era un buco nel mare
(…) solo, solo

Soffia anche il vento in faccia, ho perso la mia meta
Cosa vuoi che faccia, se mi ha lasciato a metà

Ho puntato all’oceano, lasciato il porto
per rendermi conto che il viaggio è lungo
Non so se ritorno, non sono pronto
Ho nascosto il profumo di casa addosso
Nel caso ne avessi bisogno e nel caso mi svegliassi un giorno
Guardarmi allo specchio, poi rendermi conto che non è il mio sogno
In fondo

Perché tra il dire e il fare c’è di mezzo il mare
Io non so nuotare
Battaglia navale
Tra le mie parole e le mie paure
mille paranoie, su di me

Resto a galla a pensare, soffia vento maestrale
(…)Rabbia da affogare, solo, solo
Resto a galla a pensare, c’era un buco nel mare
(…) nel mio viaggio astrale, solo, solo

Solo, solo,
Perché tra il dire e il fare c’è di mezzo il mare
Io non so nuotare
Battaglia navale
Solo, solo

Solo

Perché tra il dire e il fare c’è di mezzo il mare (solo, solo)
Io non so nuotare (solo, solo)
Battaglia navale (solo, solo)

Solo, solo

Annunci

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here