L’Ordine Templare viene ufficializzato il 29 marzo 1139

L'ascesa e la caduta dei Templari fra luci ed ombre

0
290

La storia templare ha da sempre affascinato generazioni di studiosi ma anche di curiosi di storia medievale.

Non tutti sanno, però, che esiste una data cui in genere si attribuisce l’ufficialità della costituzione di questo ordine.

Come è nato l’Ordine Templare

La Bolla Omne Datum Optimum del 29 marzo 1139 di Papa Innocenzo II dava ufficialità all’esistenza dell’Ordine Templare.

Gli stessi cavalieri si definivano “poveri Compagni d’armi di Cristo e del Tempio di Salomone”.

Leggenda vuole, però, che l’Ordine si fosse creato una ventina di anni prima grazie a nove cavalieri al comando di Ugo di Payns, nobile guerriero originario della regione francese dello Champagne.

La leggenda dei Templari

La leggenda narra ancora che Re Baldovino di Gerusalemme consentì loro di acquartierarsi presso le rovine del tempio.

Pare, così, che nelle sue fondamenta gli stessi cavalieri trovassero il famoso tesoro su cui si favoleggia da secoli.

Custodivano loro il Santo Graal? O l’Arca dell’Alleanza? O, ancora, la Sindone originale?

Tante sono le domande, che hanno accresciuto intorno all’Ordine il mito, ma anche la curiosità.

L’ufficializzazione dell’Ordine

Una volta riconosciuto ufficialmente, l’Ordine ebbe immediati vantaggi, tra i quali l’esenzione da qualunque tassazione.

Il numero di cavalieri che aderirono crebbe notevolmente e in breve tempo.

Ma non solo cavalieri furono i Templari, ma anche esperti in attività agricole e finanziarie, finendo a gestire un sistema bancario per l’epoca davvero capillare.

Il loro potere crebbe parallelamente alla ricchezza di cui disponevano.

L’inimicizia con Filippo il Bello

Tanto potere scatenò le ire di Filippo il Bello che vide nell’Ordine Templare un potenziale nemico.

Infatti, fra il 1312 e il 1314, dopo un tragico processo, l’Ordine venne soppresso in modo perenne ed irrevocabile.

Sicuramente ci furono pagine oscure nella vita dell’Ordine, ma certamente anche i motivi addotti da Filippo il Bello per la sua soppressione non furono propriamente ortodossi.

Ancora oggi, comunque, vive l’interesse per i templari, soprattutto attorno a certi luoghi considerati attribuibili all’Ordine.

Alcuni sono in Italia, ma certamente uno molto famoso, che si trova poco lontano da Edimburgo, in Scozia, è la Cappella di Rosslyn.

Ma questa è un’altra storia da approfondire a parte.

Commenti