Londra accusa l’Iran per l’attacco alla nave nel mare dell’Oman

0
375
Londra accusa l’Iran

Londra accusa l’Iran apertamente di essere il mandande dell’attacco alla nave nel mare dell’Oman. Si tratta di una petroliera, che secondo le dichiarazioni di Israele e Gran Bretagna è stata attacca con un drone iraniano, nelle acque territoriali dell’Oman.

Londra accusa l’Iran o appoggia Israele?

Ogni volta che ci si infila Israele ho sempre la sensazione che l’occidente arrivi a catena. Chissà perché? Forse perché è già accaduto centinaia di volte? Comunque stando alle dichiarazioni incrociate di Regno Unito e Israele, la colpa è dell’Iran. Anche questo un film già visto. Il Regno Unito si unisce a Israele nell’accusare l’Iran per l’attacco condotto giovedì con un drone contro una petroliera al largo dell’Oman. “Il Regno Unito ritiene che l’attacco alla Mv Mercer Street sia stato compiuto dall’Iran. Il Regno Unito lo ritiene un attacco mirato e illegittimo”. Questo è ciò che ha scritto dichiarato il ministro degli Esteri britannico, Dominic Raab. “Il Regno Unito invita l’Iran a interrompere immediatamente le azioni che mettono a rischio sicurezza e pace regionale e internazionale. Lavorando con i partner internazionali per una risposta concertata a questo attacco inaccettabile”.

La MV Mercer Street

Si tratta di una petroliera gestita dalla società Zodiac Maritime di Londra, di proprietà del miliardario israeliano Eyal Ofer, magnate delle spedizioni. La società ha riferito: “L’attacco ha ucciso due membri dell’equipaggio, uno del Regno Unito e uno della Romania”. La società non ha però riferito cosa sia accaduto nell’attacco. Israele ha accusato direttamente Teheran, attraverso il ministro degli Esteri Yair Lapid e oggi per bocca del suo premier Naftali Bennett. L’Iran, dal canto suo, ha respinto le accuse.