Lockheed F – 104 Starfighter: il record aereo di velocità

0
237

Il 18 maggio 1958, l’aereo caccia bombardiere Lockheed F – 104 Starfighter raggiunge la velocità massima di 1404,19 mph, cioè i 2259,82 km orari. Di fatto, un record mondiale per uno dei modelli militari operativi con l’Air Defense Command, fino al 1969. Nella tipologia, l’appartenenza del velivolo caccia – intercettore al progetto di costruzione dell’inventore, di cui il nome Lockheed.

Lockheed F – 104 Starfighter: quali sono le sue caratteristiche? E l’impiego operativo?

– prima parte –

Dal 1958 al 1969, il modello aereo Lockheed F – 104 Starfighter è un velivolo intercettore della Century Series, per l’impiego militare con USAF (United States Air Force). Inoltre, l’utilizzo del velivolo intercettatore trova utilizzo anche nell’operatività, presso la Air National Guard, dopo il 1969.  

A fronte di ciò, la diffusione di Lockheed F – 104 Starfighter negli Stati Uniti d’America, nel 1975. Segue la dotazione del caccia – intercettore per la National Aeronautics and Space Administration (NASA), con una flotta mista di differenti modelli, per voli spaziali dal 1994.

In realtà, un aereo monomotore, supersonico e dalle elevate prestazioni, nello sviluppo di un progetto intercettatore militare. Nelle caratteristiche del moto aereo, una superiorità nell’assetto fluido – dinamico o aerodinamico. Durante la Guerra del Vietnam, il grande impiego bellico del caccia – bombardiere di tipo C.

Lockheed F – 104 Starfighter – seconda parte –

Mentre per il modello intercettatore di tipo A, le prestazioni militari del velivolo supersonico in Pakistan, nelle Guerre indo – pakistane. Nel 1967, lo scontro aereo tra i Lockheed F – 104 Starfighter di Taiwan ed i velivoli intercettatori della Repubblica Popolare Cinese, sull’isola di Quemoy.

In seguito, l’ultima versione di Lockheed F – 104 Starfighter della tipologia S, di Fiat Avio, per l’Aeronautica Militare italiana e la dotazione dei missili aria – aria, a guida radar AIM 7 Sparrow. Con il nuovo modello ad ala alta dell’intercettatore, ecco la rivisita del progetto precedente, che diventa CL – 1200 Lancer o Lockheed X – 27.

Per quanto riguarda le componenti tecniche del caccia – aereo, l’adozione dell’ala a freccia, che consente la stabilità tra l’aspetto aerodinamico e la velocità di salita. Di fatto, l’ala dritta a trapezio riscontra i massimi risultati di successo, nella velocità.

– terza parte –

A tal proposito, la scelta dell’ala sottile, con i bordi d’entrata da 0,016 in/0,41 mm, (taglienti e pericolosi per gli operatori di terra) e l’obbligo della loro installazione con delle protezioni. Con il carico alare eccessivo dell’ala piccola, anche l’atterraggio diventa troppo elevato nella velocità.

Di fatto come soluzione, l’introduzione di un sistema di controllo del BLCS (strato limite), con aria compressa al motore. All’interno della fusoliera, il riempimento con il radar, la cabina di pilotaggio, cannone, carburante, carrello di atterraggio e motore.

Come armamenti, due missili aria – aria AIM – 9 Sidewinder presenti sulle estremità delle ali, con la possibilità di tenuta di serbatoi esterni. Dalle prestazioni eccezionali supersoniche di volo, il caccia – bombardiere Starfighter raggiunge il record mondiale di velocità, nella potenza di aereo tattico nucleare.

Commenti