Lo stress e le difese immunitarie: quale correlazione c’è?

0
151

Fa ormai parte della nostra vita, e questo trend aumenta nelle grandi città. Secondo uno studio, però, c’è uno stretto legame fra lo stress e le difese immunitarie.

Lo stress e le difese immunitarie sono connessi?

Lo studio è stato condotto dall’University of Southern California (USC) e pubblicato negli Atti della National Academy of Sciences (PNAS). Naturalmente non è un segreto che l’ansia possa ripercuotersi sul nostro corpo in molti modi: nessuno però pensava che anche il sistema immunitario potesse risentirne.


Lo stress da troppo lavoro i segnali critici che ti stai sovraccaricando


Gli effetti negativi dello stress

In particolare, lo studio si concentra sull’età e sul sistema immunitario. Si chiama immunosenescenza: si tratta di un evento naturale che prevede un declino del nostro sistema immunitario, del tutto fisiologico, man mano che cresciamo e invecchiamo. Gli scienziati, però, hanno rilevato che in certi casi questo fenomeno, correlato allo stress, si riscontra anche in soggetti più giovani. Il team ha preso in esame 5.744 adulti sopra i 50 anni, esaminando i loro livelli di stress nei suoi diversi aspetti. Calcolando i “punteggi di stress” grazie ad un questionario, hanno potuto capire che gli individui con i punteggi più alti avevano “profili immunitari” più vecchi.

Una ricerca incompleta

Occorre però ricordare che i risultati di questa ricerca non rappresentano una verità assoluta. Innanzitutto, i soggetti studiati sono esclusivamente americani, e per ottenere risposte più complete sarebbe necessario estendere lo studio oltreoceano. Inoltre, gli eventi che hanno determinato lo stress riportato nei questionari terminavano nel 2012, e in dieci anni possono essere accadute molte altre cose. Da ultimo, potrebbero esserci altri fattori di stress non riportati nello studio.

Come stressarci di meno?

Tenere sotto controllo lo stress, insomma, significa anche prenderci cura del nostro sistema immunitario. Ma possiamo risolvere entrambe le cose: prendendo degli integratori, ad esempio, contenenti Vitamina C, D e zinco. Sarà anche utile scegliere uno stile di vita sano ed equilibrato. Anche una tecnica di respirazione può aiutare, quando sentiamo che le cose stanno sfuggendo al nostro controllo. Facciamo attenzione alle ore di sonno: dormire troppo non è bene, ma neppure dormire poco. Da ultimo, ma non ultimo, sforziamoci di fare sempre esercizio fisico: anche limitarci ad una passeggiata andrà bene.