Lo status BN potrebbe salvare migliaia di hong kongers

Lo status BN fornirà una nuova casa a milioni di cittadini di Hong Kong in cerca di una nuova vita lontana dalla Cina

0
952
status BN

Grazie allo status BN, il Regno Unito potrebbe accogliere decine di migliaia di hong kongers. Tuttavia, il visto non è a disposizione di tutti e la Cina non ha preso bene la mossa britannica.

Che cos’è lo status BN?

Quando la Cina ha approvato la legge sulla sicurezza nazionale, il Regno Unito non ha tardato a rispondere. Le autorità britanniche hanno annunciato di voler fornire un percorso di cittadinanza ai titolari dei passaporti nazionali britannici d’oltremare. Questi sono i famosi BN(O), consegnati dal Regno Unito negli ultimi anni del suo dominio su Hong Kong. Qui entra in gioco la prima limitazione: può rifugiarsi in UK solo chi ha fatto richiesta dello status prima del 1997. Secondo i primi dati, il numero di cittadini che potrebbe avervi accesso è di circa 3 milioni. Un numero sproporzionato di cittadini in fuga.

Cosa fornirà lo status BN

Grazie al nuovo programma, i cittadini di Hong Kong potranno trasferirsi nel Regno Unito per 5 anni. Durante questo periodo di tempo avranno il diritto di studiate, vivere e lavorare liberamente. Ma attenzione, perché il percorso non termina qui. Una volta scaduto il primo periodo di tempo, gli hong kongers potranno richiedere di stare per altri 12 mesi e poi ottenere la cittadinanza britannica. La Cina ha immediatamente accusato le autorità britanniche di star violando il patto “un paese e due sistemi”. Il Regno Unito ha risposto accusando la Cina di averlo già violato con l’approvazione della legge sulla sicurezza nazionale.

Il costo per salvare delle vite

Il visto costerà 250 sterline per i primi cinque anni e 180 sterline per 2 anni e mezzo. Inoltre, sarà necessario dimostrare di potersi mantenere economicamente per almeno i primi sei mesi. Questo era anche il tempo massimo in cui un cittadino di Hong Kong poteva stare nel Regno Unito senza visto. Attualmente, questa notizia ha acceso la speranza in numerosi hong kongers. Scappare dalle grinfie della Cina era molto complesso. In diversi hanno provato a fuggire a Taiwan, l’isola è sempre stata accogliente con i fuggitivi. Tuttavia, altri ricordavano l’assurdità della scelta: ” Taiwan sarà la prossima”. Il mondo ha smesso di guardare la lotta degli hong kongers senza fare niente e molti di loro già chiamano “casa” il Regno Unito.


53 attivisti di Hong Kong sono stati arrestati