Lo shopping come deterrente contro la violenza domestica

0
159
Sportello antiviolenza

Si è parlato molto degli abusi fra le mura domestiche e della problematica legata al lockdown degli incrementi della stessa. Le donne hanno paura di denunciare per il timore di una rivalsa nei propri confronti. Nasce allora lo sportello antiviolenza, dove la scusa per uscire di casa è andare a fare shopping.

Lo sportello antiviolenza aiuta le donne?

Nella maggior parte dei casi le donne vivono condizioni patologiche dettate da una violenza o da un abuso subito tra le mura della propria casa. Come abbiamo visto molte volte il lockdown ha incrementato questi atti, costringendo le donne a cadere sempre più nel baratro del circolo vizioso. A questo si deve aggiungere la paura di ritorsioni che il genere femminile pensa possa scaturire da un atto di denuncia. Tutte queste cose assieme danno origine ad un circolo vizioso dal quale non si riesce più ad uscire. Le situazioni peggiorano notevolmente nel momento in cui si hanno dei figli. Spesso le madri per proteggere la loro prole adattano un silenzio patologico che però, non porterà a nulla. Dall’altra parte invece, c’è chi, proprio per questa motivazione, prende coraggio e cambia vita, per amore dei propri figli. Ogni situazione ha diritto di essere compresa, ma soprattutto, ha bisogno di un aiuto mirato.


La violenza domestica: come uscirne dopo gli incrementi del Lockdown


Lo shopping come aiuto concreto

L’associazione Fare x Bene è attiva da molto contro la violenza sulle donne ed in aiuto del genere femminile. Ha dato così inizio ad un nuovo progetto: “Il petalo bianco”. Si parte dall’idea di voler creare uno sportello all’interno di un negozio di Milano, dove la scusa sarà fare dello shopping. In tale modo un team di psicologi sarà a disposizione tutti i venerdì pomeriggio fino alla fine dell’anno corrente. Per accedere a tali sportelli è necessario fare una registrazione online. L’associazione ha anche creato delle t-shirt con il logo di tale programma al fine di attuare una raccolta fondi a beneficio delle persone che devono essere assistite dagli esperti.

Commenti