Lo sciame meteorico delle Geminidi a metà dicembre, l’ultimo spettacolo celeste dell’anno

0
229

Mentre le persone appendono le luci delle vacanze nelle loro case a dicembre, il cosmo metterà in scena il suo spettacolo di luci. L’annuale pioggia di meteore Geminidi raggiunge il picco di attività il 13-14 dicembre 2022. Ecco tutto quello che c’è da sapere per assistere allo spettacolo.

Cosa rende speciali le Geminidi?

A differenza della maggior parte degli sciami meteorici, le Geminidi non sono prodotte da una cometa. Si verificano invece quando la Terra passa dietro a 3200 Phaethon, un oggetto celeste che lascia una scia di rocce spaziali come una cometa ma è più simile a un asteroide. Questa “cometa-roccia” è più piccola di una cometa normale, ma produce meteore che la collocano tra le piogge più spettacolari dell’anno. Poiché i detriti di 3200 Phaethon sono più densi rispetto a quelli di una cometa, trascorrono più tempo a bruciare nell’atmosfera terrestre e sono più luminosi. Anche le stelle cadenti sono abbondanti; in condizioni ideali, al culmine dell’evento si possono vedere 120 meteore all’ora.

Come vedere la pioggia di meteore Geminidi nel 2022

Sebbene le Geminidi siano attive dal 19 novembre, il momento migliore per vederle è la sera di martedì 13 dicembre e la mattina presto di mercoledì 14 dicembre. Le Geminidi si osservano meglio nell’emisfero settentrionale, ma chi vive a sud dell’equatore può ancora vederle sporadicamente nelle prime ore del mattino. Quest’anno il picco della pioggia coincide con due terzi di luna piena, quindi gli osservatori delle stelle non vedranno tante meteore come negli anni passati. Vale comunque la pena di osservare l’evento, soprattutto se il cielo è limpido e si vive in una zona con un inquinamento luminoso minimo.