Lite in Germania sul lockdown: salta il vertice Stato-Regioni

0
245
Lite in Germania

Lite in Germania: è forte la tensione sull’ipotesi di un nuovo Lockdown per frenare la terza ondata chiesto da Angela Merkel, dal ministro della Salute e dai politici dell’Unione. Mentre diversi Laender al contrario, spingono per le aperture. Vediamo insieme la situazione odierna.

Creare norme nazionali uniformi?

I numero di contagi continua a salire, così come quello dei pazienti in terapia intensiva, il Paese è al centro della terza ondata. Ii portavoce della Cancelliera ha dichiarato: “Di conseguenza il governo federale e Laender, in consultazione con i gruppi parlamentari del Bundestag, hanno concordato di modificare la legge sulla protezione contro le infezioni e di regolamentare su base federale le restrizioni da prendere […] l’obiettivo è creare norme nazionali uniformi”.


Supercomputer LUMI: il più veloce di tutti i tempi


La fermezza della Merkel sulle restrizioni

Angela Merkel difende da mesi una linea ferma sulle restrizioni, ma recentemente ha dovuto rinunciare di fronte al malcontento di una parte dell’opinione pubblica e degli stati regionali. Le lunghe sessioni di trattative tra il Cancelliera e Laender, imposte dalle regole del federalismo, hanno recentemente mostrato i loro limiti. A metà marzo, una maratona notturna di colloqui ha sconvolto tutto il paese e ha portato a decisioni drastiche, in particolare a un mini blocco nel fine settimana di Pasqua, annullato 48 ore dopo. Nel processo, Angela Merkel ha attaccato i “baroni” regionali che, secondo lei, non rispettano le decisioni concordate in consultazione. 

Salta il vertice Stato-Regioni

“Lunedì prossimo non si terrà alcun vertice fra il governo e i Laender. E il vertice non si terrà neppure nel corso della settimana prossima”. Lo ha confermato in conferenza stampa la portavoce di Angela Merkel, Ulrike Demmer. Bund e Laender hanno invece deciso oggi di modificare la legge sulla protezione della salute, stabilendo nel provvedimento “quali siano le misure da adottare nel caso in cui l’incidenza settimanale salga sopra i 100 nuovi contagi. L’obiettivo è un’azione unitaria” nel contrasto alla pandemia, ha sottolineato Demmer. La portavoce ha anche affermato che la decisione è stata presa in accordo con le regioni.