giovedì, Luglio 18, 2024

L’Italia sospende l’apertura delle frontiere con la Slovenia

L’Italia ha annunciato mercoledì la sospensione di un accordo di frontiera aperta con la vicina Slovenia, citando l’aumento della minaccia terroristica in Europa a causa delle violenze in Medio Oriente.

Il governo di estrema destra del premier Giorgia Meloni ha dichiarato che le autorità della regione di confine nord-orientale del Friuli-Venezia Giulia hanno identificato finora 16.000 persone che sono entrate illegalmente in Italia attraverso il confine sloveno, ultima tappa della rotta balcanica che alcuni migranti percorrono per entrare in Europa occidentale. Questo si aggiunge ai 140.000 migranti arrivati in Italia via mare, con un aumento dell’85% rispetto al 2022.

Il governo ha dichiarato in un comunicato che il comitato antiterrorismo del Ministero degli Interni sta esaminando la situazione, che “conferma la necessità di” rafforzare le frontiere italiane.

L’Italia ha dichiarato che riprenderà i controlli alle frontiere a partire dal 21 ottobre per 10 giorni.

L’Italia e la Slovenia sono tra i 26 Paesi che fanno parte dell’area Schengen, la più grande zona di libera circolazione al mondo.

Sowmya Sofia Riccaboni
Sowmya Sofia Riccaboni
Blogger, giornalista scalza (senza tesserino), mamma di 3 figli. Guarda il mondo con i cinque sensi, trascura spesso la forma per dare sensazioni di realtà e di poter toccare le parole. Direttrice Editoriale dal 2009. Laureata in Scienze della Formazione.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -spot_img

Latest Articles