L’Italia si “Arabia” sul caso Renzi Saudita: ora spieghi

0
836
L'Italia si

Caso Khashoggi scatena una bufera su Renzi e l’Italia si Arabia: “Ora spieghi i suoi rapporti con Bin Salman“. Era evidente che gli venisse chiesto il conto, e l’impressione è che di cose strane ne potrebbero uscire fuori, oltre a questo caso. Renzi da l’impressione, con le sue manovre politiche, di tentare di rimanere agganciato a qualche capo che gli faccia da parafulmine.

L’Italia si “Arabia“: comincia a chiedere il conto a Renzi?

Sicuramente qualcuno ha già tirato i primi dardi avvelenati contro Renzi, e non vorrei essere nei suoi panni. Fratoianni: “Chiarisca per trasparenza e per dovere di onestà”. Michele Bordo, vicepresidente del gruppo Pd alla Camera spara forte: “alla luce del rapporto della Cia sulle responsabilità del principe saudita Bin Salman nell’omicidio Khashoggi, penso sia arrivato il momento che Renzi chiarisca fino in fondo la natura dei suoi rapporti con l’Arabia Saudita e con il principe ereditario. D’altronde è stato lo stesso Renzi, dopo aver partecipato a quella conferenza, a dire che avrebbe fatto chiarezza. Renzi ci dica anche se è ancora convinto che in Arabia Saudita sia in atto un nuovo Rinascimento e che il Principe sia addirittura l’interprete di questo Rinascimento. Da quello che emerge in queste ore, non mi pare proprio sia questo il caso. Verificheremo se è il caso di assumere una iniziativa parlamentare: per quanto ci riguarda c’è la necessità di chiarire questa vicenda. Si tratta di un tema di sicurezza nazionale ed è utile che un senatore della Repubblica, che ha avuto un ruolo importante nella nascita di questo governo, chiarisca realmente i suoi rapporti. Dopo quanto è emerso dalle indagini americane è ancor di più necessario questo chiarimento“.

Ovvio che il momento doveva pur arrivare

Renzi rischia di dover scoperchiare un pentolone di bugie e intrighi, che lo metterebbero al tappeto se non ai ferri. A questo punto è quasi certo che l’Italia si Arabia totalmente, con il rischio che diventi una questione parlamentare. Se così fosse, anche Draghi dovrebbe spiegare perché ha accettato l’appoggio di un soggetto simile, conoscendo, senza ombra di dubbio, gli intrighi renziani: e in Europa non sfugge nulla “caro Mario”. Ora che con il “caro Mario” prendiamo due piccioni con una fava, chi vuole intendere intenda, cerchiamo di dare una definizione alla situazione. In quanti spevano? Perché Renzi il Saudita deve esser stato ben coperto da qualcuno, da solo non credo possa partorire cose strane e farla franca.


Omicidio Khashoggi: documenti top secret incastrano il principe saudita


L’Italia si “Arabia”: però una teoria mi viene in mente

Io adoro Dumas, soprattutto la raffinatezza della vendetta che riesce a costruire. Potremmo dire che una tale raffinatezza, è propria di quelle menti colte e ben educate. All’altezza di affrontare situazioni scomode, parlando un sublime inglese e avendo già dimostrato simpatia a Biden. Ma anche di coprire se necessario, azioni e reazioni. Quindi, visto che il rapporto viene dalla CIA, chi meglio del Conte di Montecristo avrebbe potuto azionare la macchina revenge. Attenzione è solo la mia mente malata a partorire uno scenario simile, non ho uno straccio di prova, e mi assumo direttamente tutte le responsabilità di ciò che dico. Ma se fosse così, stapperei la bottiglia delle grandi occasioni.

L’italiano Arabia anche attraverso Fratoianni

Il leader della sinistra italiana Nicola Fratoianni affonda senza mezze misure. “Mohammed Bin Salman è il ministro della difesa di quel Paese, e Renzi è un senatore della commissione difesa del nostro Paese. Aveva promesso di rispondere sui suoi rapporti con quel regime. Bene credo che sia arrivato quel momento. Aveva promesso di farlo dopo la fine della crisi di governo. La crisi di governo si è chiusa da molto tempo, continuiamo e continueremo a chiedere a Renzi una cosa semplice: chiarisca. Quali sono i suoi rapporti con Bin Salman. Non dovrebbe essere difficile, soprattutto è giusto per trasparenza e per dovere di onestà nei confronti dei cittadini italiani“. L’Italia si Arabia caro Renzi il Saudita, ma soprattutto, credo, che lei abbia fatto un torto al Conte sbagliato.