L’isola di Rum in Scozia cerca turisti

0
579

Rum, l’isola scozzese che cerca turisti per la vita, è nelle Ebridi Interne.

Uno di quei paesaggi che quando lo vedi la prima volta, non riesci più a togliertelo dalla mente.

Deve essere proprio questo il motivo per cui si è deciso di lanciare questa proposta stravagante destinata a tutti coloro spinti da spirito di avventura.

L’isola di Rum cerca turisti

Ma quale è in definitiva questa proposta così singolare?

Semplicemente, l’isola è in cerca di persone desiderose di trasferirsi lì, in mezzo all’oceano Atlantico.

L’isola è davvero unica, nota come “isola proibita”, acquisita dalla Nature Conservancy nel 1957, è divenuta una riserva faunistica di cervi, capre selvatiche e aquile dalla coda bianca.

Purtroppo oggi Rum è abitata da non più di 40 persone, e un ripopolamento si rende necessario se non la si vuole ridurre a sola riserva faunistica.

Questo progetto comincia ad avere le prime fondamenta: si stanno costruendo eco-case da affittare a prezzo calmierato a chi vorrà andare a lavorare in loco.

Ma si accettano tutti coloro interessati ad iniziare qualunque attività commerciale sull’isola, quindi con l’intento di stabilirvisi.

Kinloch, il centro principale dell’isola

Il centro principale dell’isola è Kinloch, dominato dall’omonimo castello, costruito all’inizio del ‘900.

Isola semidisabitata, eppure il castello fu una delle prime dimore private scozzesi a poter contare sull’energia elettrica, grazie a una centrale di produzione privata.

La proposta è in effetti singolare, però a ben vedere non è poi così particolare.

Certo, siamo lontani dal clima mondano cui in genere siamo immersi, ma non è detto che sia questo lo stile di vita che appaga.

Lo stretto contatto con una natura incontaminata, il cadenzare del tempo a far apprezzare una vita più assaporata, può interessare più di una persona.

Senza contare, poi, che durante il periodo estivo sono diversi gli appassionati di trekking che amano raggiungere le isole più estreme e poco popolate per andare alla loro scoperta.

Indubbiamente è una proposta controcorrente, ma chi conosce la Scozia delle Highland, dei cottage isolati, delle single track road certamente comprende quanto questa proposta sia allettante.

Commenti