L’Iran aumenta l’arricchimento dell’uranio

0
222
L’Iran aumenta l’arricchimento dell’uranio

L’Iran aumenta l’arricchimento dell’uranio in due centrali nucleari. La decisione è in risposta alla risoluzione dell’AIEA nella quale critica Teheran per la mancata cooperazione rispetto alle sue inchieste seguite al ritrovamento di tracce di uranio in tre siti nucleari iraniani non dichiarati.  

L’Iran aumenta l’arricchimento dell’uranio in due centrali nucleari

L’Iran ha avviato nuove attività nucleari nelle centrali di Natanz e Fordow in risposta alla risoluzione, proposta da USA, Gran Bretagna, Francia e Germania, del consiglio dei governatori dell’Agenzia Internazionale per l’Energia Atomica (AIEA). Il portavoce del ministero degli Esteri iraniano, Nasser Kanani, ha affermato che Teheran ha deciso di aumentare l’arricchimento dell’uranio e l’uso di centrifughe avanzare nelle due centrali nucleari. I media statali hanno confermato che l’Iran ha aumentato del 60% l’arricchimento dell’uranio presso la centrale nucleare di Fordow. Hanno poi riferito che l’Iran ha anche fornito gas alle centrifughe della centrale nucleare di Natanz a Isfahan.  

Cosa afferma la risoluzione dell’AIEA?

La risoluzione dell’AIEA critica l’Iran per la mancata cooperazione rispetto alle sue inchieste. Invita inoltre Teheran a prendere le misure necessarie per fornire spiegazioni tecniche credibili sulle tracce di uranio trovate in tre impianti che Teheran non ha mai dichiarato di far parte del suo programma atomico. La risoluzione è stata la seconda approvata in sei mesi a criticare l’Iran per l’insufficiente cooperazione degli ispettori del nucleare in merito al caso di particelle nucleari artificiali trovate nel 2018 in diversi siti nucleari e per aver limitato le capacità di monitoraggio dell’AIEA.

Il portavoce del ministero iraniano Kanani ha condannato la risoluzione come una “mossa politica”. “Ci aspettavamo che l’AIEA avrebbe evitato qualsiasi misura politica in risposta alla cooperazione costruttiva dell’Iran. Le misure prese dai quattro Paesi mostrano come puntino ancora a danneggiare le attività tecniche dell’Iran e dell’AIEA attraverso il loro approccio politico”, ha detto Kanani.


Leggi anche: L’Iran voleva rapire o uccidere almeno 10 persone nel Regno Unito