Lira turca crolla dopo le parole di Erdogan

0
516
Lira turca crolla

La lira turca crolla dopo le dichiarazioni del presidente Recep Tayyip Erdogan. Erdogan, nonostante l’inflazione galoppante, ha difeso i recenti tagli dei tassi attuati dalla Banca Centrale e ha promesso di vincere la sua “guerra economica di indipendenza”. Il presidente turco negli ultimi anni non ha esitato a sostituire i banchieri centrali non in linea con le sue idee. Secondo Erdogan, i tassi sono il “diavolo”. Inoltre Erdogan sostiene una teoria cospiratoria secondo cui investitori internazionali si accordano per favorire il mantenimento di tassi elevati in Turchia.

Perché la lira turca crolla?

Nei giorni scorsi la Banca Centrale in Turchia, nonostante un’inflazione galoppante, ha deciso di tagliare i tassi provocando un crollo della lira turca. La lira turca è ora crollata dell’8% dopo che il presidente Recep Tayyip Erdogan ha difeso i recenti tagli dei tassi. La lira è crollata fino a 12,49 contro il dollaro dopo aver toccato record nelle ultime 11 sessioni consecutive. Ha perso il 40% del suo valore quest’anno, compreso un calo di quasi il 20% dall’inizio della scorsa settimana. Erdogan ha esercitato pressioni sulla Banca Centrale affinché ruotasse verso un aggressivo ciclo di allentamento che, secondo lui, mira a incrementare le esportazioni, gli investimenti e l’occupazione, anche se l’inflazione sale vicino al 20% e il deprezzamento della valuta accelera, intaccando profondamente i guadagni dei turchi.

L’appello dell’ex vice governatore della Banca Centrale

Samih Tunem, l’ex vice governatore della Banca Centrale licenziato da Erdogan il mese scorso, ha chiesto un immediato ritorno a politiche che proteggano il valore della lira. “Questo esperimento irrazionale che non ha possibilità di successo deve essere abbandonato immediatamente e dobbiamo tornare a politiche di qualità che proteggano il valore della lira turca e la prosperità del popolo turco”, ha affermato.


Leggi anche: Turchia: crolla la lira dopo il licenziamento del governatore