Lingue: 12 metodi per non dimenticarle

0
140
lingue straniere

Non tutti abbiamo la fortuna di conoscere bene più lingue, ma chi le conosce come fa a non dimenticarle? Esistono 12 metodi che aiutano a non dimenticare le lingue in modo tale da non perdere tutto lo studio fatto. Vi propongo qui i 12 metodi. All you ready?

Quanto è importante mantenere le lingue?

Chi ha la fortuna di essere poliglotta, quindi una persona che parla e conosce correttamente con alto livello più lingue, come fa a mantenere la loro conoscenza? Sappiamo bene che per avere un alto livello di conoscenza di una materia bisogna impegnarsi molto nello studio. Comunque può succedere che si dimenticano alcune definizioni, regole grammaticali, pronuncia corretta, perché del resto siamo umani e non delle macchine.

Esistono però 12 metodi che possono aiutare a mantenere lo studio delle lingue, alcuni possono sembrare un po strani ma il risultato è assicurato. Pronti a prendere nota?


Lingue straniere: come apprenderne almeno una


I 12 metodi

  1. Scrivere sul diario: è un metodo che ti porta via solo 5 minuti al giorno. Scrivere in una lingua straniera aiuta a mantenere viva la lingua perché si scrive della vita e delle opinioni. Per farlo si userà tutti i vocaboli che si conoscono. Questo è un metodo semplice ma efficace.
  2. Leggere libri: sin da piccoli per imparare una lingua ci fanno leggere libri. Per quanto riguarda le lingue straniere, per riuscire a leggere bene in modo scorrevole bisogna avere un livello di conoscenza piuttosto alto. Leggere aiuta a mantenere la lingua in modo confortevole.
  3. Leggere articoli: anche se è stato già detto nel punto precedente, leggere gli articoli non è come leggere i libri. Gli articoli in un’altra lingua possono essere letti anche da chi non possiede un livello alto perché sono molto più corti rispetto a un libro.
  4. Avere più libri intorno a se: sembrerà strano ma possedere più libri intorno a se aiuta a mantenere viva la lingua. Basterà dargli uno sguardo per ricordare il contenuto del libro in lingua straniera.
  5. Praticare hobby in lingua straniera: altro metodo particolare. Se prendiamo l’abitudine di praticare degli hobby in lingua straniera, questo farà sì che si mantengono vive le lingue. Come? Anche facendo per esempio della sana meditazione.
  6. Giocare con i videogiochi: ebbene sì! Giocare ai videogiochi in un’altra lingua ci aiuta a mantenere le lingue straniere come il giapponese. Più si gioca e più i termini base ti entreranno in testa senza e verrà tutto in automatico.
  7. Usare i social media: chi non ha un profilo social? Usarli in lingua straniera aiuta a mantenere le lingue studiate in modo molto semplice. Basterà leggere e rispondere ai post ogni giorno per mantenere vivo lo studio.
  8. Guardando programmi e serie TV: guardare programmi e serie TV in lingue straniere aiuta molto. Netflix da anche la possibilità di mettere sottotitoli in più lingue e questo può rendere più difficile seguire il film, altrimenti si può scegliere di guardarlo in un’altra lingua che stiamo studiando. Tutto dipende dal livello di conoscenza che si ha.
  9. Anki: un metodo poco conosciuto. Anki è un programma di flashcard a ripetizione spaziata, simile a SuperMemo, il primo software realizzato a questo scopo. Parola giapponese per memorizzazione. Quindi per chi sa usarlo è un ottimo metodo.
  10. Ascoltare podcast e radio: ottimo metodo di mantenimento per l’ascolto. Si può ascoltare i podcast di proprio interesse facendo altre cose. La stessa cosa vale per le radio. L’ascolto non ti da la possibilità di prendere un vocabolario per trovare le parole che non si conosce, ma è perfetto per far lavorare la mente.
  11. Parlare con altre persone: questo è un metodo ovvio. Parlare con persone madrelingue ci aiuta a mantenere viva la lingua. Stessa cosa se ci troviamo in un paese straniero, ci dobbiamo abituare a parlare nella loro lingua.
  12. Utilizzo del dizionario monolingue: usare il dizionario monolingue quando non si conosce il significato di una parola. Questo metodo è adatto per chi ha un livello alto della lingua. Se per esempio non si conosce una parola in inglese bisognerà cercare il significato della parola nel dizionario monolingue inglese.

Avete preso nota? Provate uno o più metodi perché non occuperanno molto tempo della vostra giornata. Quindi tentar non nuoce!

Commenti