Parte con uno 0-0 la Liga 2014-15 dei campioni in carica. Nella prima giornata di campionato l’Atletico Madrid non va oltre il pari a reti bianche sul campo del Rayo Vallecano, in uno dei derby di Madrid: deficitario soprattutto il secondo tempo dei Colchoneros, apparsi stanchi dopo le fatiche di Supercoppa. Diego Simeone sconta la prima delle otto giornate di squalifica e assiste dalla tribuna stampa alla partita.

A tre giorni dal trionfo nella Supercoppa di Spagna contro il Real Madrid, dunque, l’Atletico lascia per strada i primi due punti del suo campionato. Contro un Rayo Vallecano guardingo e concentrato sulla fase difensiva, i Colchoneros non riescono a trovare i giusti meccanismi e devono accontentarsi dello 0-0: partita non dissimile da molte dello scorso anno, la differenza la fa la scarsa lucidità in zona gol dei campioni in carica. Nel primo tempo, infatti, l’Atletico di occasioni ne crea svariate: dal diagonale di Griezmann al 18′ parato da Cristian Alvarez alla doppia opportunità per Mandzukic tra 25′ e 26′. Il croato, match winner contro le Merengues, spreca parecchio e nella ripresa lascia spazio a Hector. Il cambio del ‘Mono’ Burgos, suggerito dalla tribuna da Simeone, ingarbuglia ancora di più le trame offensive dell’Atletico, che nella ripresa cala notevolmente d’intensità e deve ringraziare Moyà, abile all’80’ a salvare sul tentativo ravvicinato di Manucho. Finisce 0-0, un Atletico stanco e privo di mordente inizia la Liga con un pareggio che lascia perplessi.

Annunci

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here