Libro Harry: c’è un accordo di quattro pubblicazioni

Sembra che il secondo non sarà pubblicato prima “della morte della regina”

0
181
Libro Harry

È prevista per la fine del 2022 l’uscita del libro di memorie del principe Harry. Sembra, però, che questa pubblicazione, seppur sia la prima, nono sia destinata ad essere l’ultima. Secondo delle fonti, infatti, il Duca di Sussex avrebbe firmato un accordo che prevede la pubblicazione di quattro libri, di cui una guida sul benessere scritto da sua moglie, Meghan Markle. Harry avrebbe inoltre deciso di non far pubblicare il suo secondo libro prima della morte della Regina Elisabetta II. La fonte ritiene che questa rivelazione possa andare a creare un ulteriore divario fra la coppia e il resto della famiglia reale.

Il libro di Harry è parte di un accordo di quattro pubblicazioni?

Nelle ultime settimane è emerso che è prevista per il prossimo anno l’uscita di un libro di memorie scritto dal Duca di Sussex Harry. Sembra, però, che questo libro non sia l’unica pubblicazione che i fan del principe dovranno attendere. Secondo quanto riferito, infatti, Harry avrebbe firmato un contratto con la Penguin Random House dal valore di 29 milioni di sterline che prevede la pubblicazione di ben quattro libri. Le fonti affermano che non apparirà sul mercato dell’editoria il secondo libro “fino alla morte della regina”, Elisabetta II. Sembra che, come parte dell’accordo, la moglie del Duca, Meghan Markle, scriverà una guida sul benessere, che andrà a costituire il terzo libro. Per quanto riguarda la quarta pubblicazione, non sono ancora conosciuti l’autore e il soggetto dell’opera.  Non è quindi ancora chiaro se a lavorarci sarà Harry oppure un’altra persona a lui collegata, come nel caso del libro di Meghan.

La fonte: scioccante che Harry non pubblicherà il secondo libro prima della morte della Regina

Una fonte ha parlato con la testata MailOnline di questo contratto e della pubblicazione della prima autobiografia del principe, la cui uscita è prevista per la fine del 2022. Questa fonte ha affermato che ciò che ritiene più “scioccante, francamente, è il suggerimento di Harry che il secondo libro non sarà pubblicato fino a quando la Regina non sarà più tra noi”. Secondo questa persona, l’opinione pubblica inizierà a domandarsi chi Harry intende prendere di mira, dal momento che per pubblicarlo occorrerà prima che la Regina d’Inghilterra, nonché sua nonna, sia deceduta. Ha specificato che ciò potrebbe “sembrare a molti di pessimo gusto”.

Un accordo destinato a creare nuove polemiche

Sempre secondo quanto afferma la fonte in questione, pare che Harry abbia supervisionato i vari negoziati per le offerte di editoria e non sia stato disposto ad accettare una cifra inferiore a 18 milioni di sterline, quasi in un atteggiamento da “prendere o lasciare”. “Le persone coinvolte erano in realtà molto scioccate dal suo approccio, che consisteva nel guardarle con freddezza e dichiarare le sue richieste”, ha detto. La fonte ritiene che la notizia di Harry abbia con molta probabilità creato un nuovo divario nella famiglia reale. Nonché, chiaramente, accresciuto la percezione che il Duca di Sussex stia guadagnando su quella stessa cosa che aveva detto non avrebbe usato per incassare, ovvero la sua parentela con la Corona.


Leggi anche: JR Moehringer: chi è l’autore dietro l’autobiografia di Harry