Libreria Cartesio Unifor e Conica Alessi design del ‘900

Alcuni oggetti di design sono proposti nel percorso incentrato sui progetti di arredo e estetica dell'architetto

0
368
Libreria Cartesio Unifor
Aldo Rossi, libreria componibile Cartesio, 1994, e tappeti con ARP Studio, 1986. © Eredi Aldo Rossi, courtesy Fondazione Aldo Rossi

La libreria Cartesio Unifor e la caffettiera conica di Alessi sono oggetti di design che portano la firma dell’architetto Aldo Rossi. Museo del Novecento di Milano presenta infatti il lavoro nella creazione di complementi d’arredo originali del professionista dal 1960 al 1997. L’esposizione è a cura di Chiara Spangaro e sarà aperta dal 29 aprile al 2 ottobre. La conferenza stampa di presentazione dell’evento è in programma giovedì 28 alle 11.30 alla Sala Fontana dell’istituzione culturale.


Designer Aldo Rossi: la metafisica di forma e uso


Com’è fatta la libreria Cartesio Unifor?

Aldo Rossi ha collaborato con aziende di design e arredamento, trasmettendo in prototipi e modelli un’idea di architettura che si adatta al contesto. Pertanto una struttura dalle forme imponenti può entrare in un salotto e renderlo un ambiente più confortevole. La libreria è realizzata facendo riferimento agli assi cartesiani, quindi una rappresentazione dello spazio, e il concetto di base è la modularità. Infatti, la scaffalatura è composta da elementi cubici che possono essere assemblati per realizzare un mobile delle dimensioni adatte al locale in cui va posizionata. Ci sono anche parti con l’aspetto di una finestra realizzate con un solo pezzo di compensato. L’architetto l’ha pertanto concepita per un ufficio moderno e ordinato, insieme alla poltrona Parigi.

La Conica di Alessi

La caffettiera moka si distingue per il design cilindrico e il caratteristico coperchio a punta. Rossi ha pensato a rendere un suppellettile domestico un’architettura che ricorda le forme delle torri dei castelli. La lucentezza dell’acciaio ne esalta dunque le linee geometriche e essenziali che ricordano anche un bricco. Nella Conica è infatti riuscito a coniugare l’aspetto funzionale ai concetti di riduzione e metafisica che applica all’estetica della costruzione.

La mostra Aldo Rossi. Design 1960-1997

L’esposizione presenta quindi la figura dell’architetto, designer, teorico e critico che ha contribuito alla cultura visiva del XX secolo. Materiali riuniti in un percorso che mette così in rilievo l’influenza di Rossi nel design e arredo in un quarantennio di crescita della società dei consumi. La mostra è aperta da martedì a domenica dalle 10 alle 19.30, giovedì con orario prolungato fino alle 22.30. Lunedì è invece chiusa. Il biglietto di ingresso costa 10 €.

Immagini da cartella stampa.