Liberazione alla Galleria Sabauda con l’audioguida Kids

Le mostre e le visite guidate dei Musei Reali nel lungo fine settimana della Liberazione

0
466
Liberazione alla Galleria Sabauda
Uno scatto della mostra di Vivian Maier

La primavera dei Musei Reali prosegue con appuntamenti tra innovazione digitale, visite guidate e mostre. La Festa della Liberazione alla Galleria Sabauda è nel segno della realtà aumentata con l’applicazione MRT play.


Galleria archeologica: la riorganizzazione dei Musei Reali


Quali novità puoi trovare per la Festa della Liberazione alla Galleria Sabauda?

L’inedita applicazione di gamification MRT Play. Conquista la Galleria Sabauda sarà disponibile gratuitamente dal 21 aprile sui principali store. Ideata dai Musei Reali in collaborazione con Visivalab SL e il sostegno della Fondazione Compagnia di San Paolo, rientra nell’ambito del bando SWITCH_Strategie e strumenti per la digital transformation nella cultura​. L’App di realtà aumentata offrirà una nuova esperienza di fruizione, innovativa e accattivante, per approfondire la conoscenza delle opere attraverso giochi e indovinelli. Accompagnano nel percorso personaggi storici e professionisti della cultura.

La Liberazione alla Galleria Sabauda è anche Audioguida Kids

Da questa settimana, inoltre, è possibile visitare Palazzo Reale, la Galleria Sabauda e il Museo di Antichità in una modalità nuova. Curiosi personaggi sono pronti a raccontare le loro coinvolgenti storie con l’Audioguida Kids, realizzata dai Servizi Educativi dei Musei Reali in collaborazione con CoopCulture. Lungo il percorso sono presenti dei QR-code da scansionare per ascoltare gratuitamente le tracce audio pensate per i giovanissimi visitatori. Un’esperienza di visita coinvolgente e divertente per ragazzi tra 5 e 12 anni.

Il 25 Aprile ai Musei Reali

Tra le principali novità, è visitabile la Galleria Archeologica, sezione permanente del Museo di Antichità dedicata alle civiltà del Mediterraneo antico. Nello spazio sono e​sposti oltre mille reperti di rara bellezza e inestimabile valore storico, raccolti in oltre quattrocento anni di collezionismo sabaudo. Un viaggio a ritroso nella Storia grazie a un affascinante percorso espositivo, suddiviso in cinque sezioni, articolato lungo dieci sale e allestito nelle forme espressive contemporanee. L’ingresso al percorso è compreso nel biglietto ordinario dei Musei Reali.

Le attività con CoopCulture

  • Domenica 24 aprile alle 11.30 e lunedì 25 aprile alle 16 si terrà la visita speciale Tavole imbandite. Quindi un tour alla scoperta delle collezioni dei Musei Reali tra argenti, porcellane e cristalli che ricrea l’atmosfera di un tempo nelle sale di Palazzo Reale. Costo dell’attività: € 20 ordinario (€ 13 per Abbonamento Musei).
  • Lunedì 25 aprile alle 11.30, le guide di CoopCulture accompagneranno i visitatori alla scoperta dei Giardini Reali. Si sviluppano nella zona dei Bastioni di Palazzo Reale, su una superficie complessiva di circa sette ettari. Costo dell’attività: € 7 oltre al biglietto di ingresso ridotto ai Musei Reali (€ 2, gratuito under 18 e Abbonamento Musei).
  • Sabato 23 aprile, domenica 24 aprile e lunedì 25 aprile, alle 11 e alle 15.30, le guide e gli storici dell’arte di CoopCulture conducono la visita Benvenuto a Palazzo. Accompagnano quindi il pubblico nelle sale di rappresentanza del primo piano di Palazzo Reale e dell’Armeria. Il costo della visita guidata è di € 7, oltre al biglietto di ingresso ridotto ai Musei Reali (€ 13 ordinario, € 2 da 18 a 25 anni, gratuito under 18). Biglietti online su Musei Reali di Torino | CoopCulture e via e-mail a: [email protected].

Visite speciali ai Musei Reali

  • Venerdì 22 aprile alle 16 il pubblico potrà visitare i magnifici appartamenti della regina Maria Teresa al primo piano di Palazzo Reale. Il percorso tocca anche il Gabinetto del Segreto maneggio e le suggestive Cucine reali per rivivere gli antichi usi di Corte.
  • Sabato 23 aprile alle 16 i visitatori possono ammirare in un itinerario unico gli appartamenti nuziali dei Principi di Piemonte e dei Duchi d’Aosta. Gli ambienti sono situati al secondo piano di Palazzo Reale, allestiti tra il 1720 e il 1843. Grandi architetti, Juvarra, Alfieri e Palagi si alternarono a decorare le magnifiche sale in cui risaltano capolavori Rococò, con mobili e boiseries di Piffetti, Gianotti e Stroppiana. Soffitti e sovrapporte sono di De Mura e Beaumont, Ayres e Bellosio e arredi di Gabriele Capello in stile Impero. Sarà possibile raggiungere anche le sale che ospitano tesori del Neoclassico in cui gli architetti Piacenza e Randoni, con gli ebanisti Bonzanigo e Bolgiè, approntarono ambienti in stile Luigi XVI tra il 1788 e il 1789.
  • Domenica 24 aprile alle 16 è in programma un affascinante tour attraverso le sale del primo piano di Palazzo Reale che affacciano sul Giardino Ducale. I locali conservano intatte le originali decorazioni settecentesche, tra le quali spiccano le pitture di Francesco De Mura e Laurent Pécheux. Dunque un susseguirsi di ambienti tra i più sorprendenti della residenza, utilizzati negli anni del re Carlo Alberto come appartamenti per i Principi Forestieri in visita alla corte torinese.
  • Costo delle visite speciali: € 20 (€ 13 per Abbonamento Musei). Biglietti online su Musei Reali di Torino | CoopCulture.

Liberazione alla Galleria Sabauda: i Palazzi delle Istituzioni si aprono alla città

Lunedì 25 aprile, anniversario della Liberazione, sarà il primo appuntamento dell’iniziativa promossa dalla Città di Torino. Alcune istituzioni pubbliche che hanno sede in edifici storici torinesi, aprono le loro porte per offrire un percorso straordinario nel cuore della città. I gruppi saranno condotti in visita dai Volontari delle realtà coinvolte con gli studenti dell’Istituto Norberto Bobbio di Carignano, impegnati in un progetto di alternanza scuola-lavoro. La partecipazione alle visite guidate è gratuita esclusivamente su prenotazione. Per accedere al percorso in Prefettura è necessario esibire un documento di identità. Info e prenotazioni: www.turismotorino.org/visite_palazzi_istituzioni.

Le conferenze dell’Associazione “Amici dei Musei Reali”

Martedì 26 aprile alle 16.30, l’Associazione Amici dei Musei Reali promuove la conferenza dal titolo Avidissimo di gloria. Carlo Emanuele III fra vittorie militari e l’esterno splendore della Corte che sarà tenuta dal Dottor Andrea Merlotti nel Salone delle Guardie Svizzere di Palazzo Reale. Ingresso libero fino a esaurimento dei 150 posti disponibili.

Le mostre in corso ai Musei Reali

  • Secondo appuntamento di A tu per tu con Leonardo, una rinnovata modalità di esposizione dell’importante nucleo di opere di Leonardo da Vinci conservate nella Biblioteca Reale di Torino. Fino a lunedì 25 aprile compreso, dalle 9 alle 19 si potrà ammirare l’esposizione straordinaria del Codice sul volo degli uccelli e dei 13 disegni, tra i quali anche il celebre Autoritratto. Orario Biglietteria: 9-18.
  • Fino al 17 luglio la Sala da Pranzo del Palazzo Reale ospita Splendori della tavola, inedito allestimento curato da Franco Gualano e Lorenza Santa. Un progetto incentrato sul fastoso corredo da tavola in argento realizzato a Parigi da Charles-Nicolas Odiot per re Carlo Alberto. Commissionato nel 1833 e trasferito al Quirinale tra il 1873 e il 1874, comprende oggi 1832 elementi ed è annoverato tra le maggiori committenze delle Corti europee dell’epoca. I Musei Reali hanno inaugurato il nuovo allestimento per celebrare i 161 anni dell’Unità d’Italia. Il percorso è compreso nel biglietto ordinario dei Musei Reali. Oltre alla visita della Sala da Pranzo, inclusa nel normale percorso, è possibile ammirare altre suggestive tavole apparecchiate, con visite guidate su prenotazione.
  • Fino al 26 giugno, le Sale Chiablese ospitano l’esposizione Vivian Maier Inedita con oltre 250 scatti, molti inediti, video Super 8 e oggetti personali della fotografa americana. Curata da Anne Morin, la mostra presenta anche una sezione dedicata alle immagini che realizzò nel 1959 durante il suo viaggio in Italia, in particolare a Torino e Genova. Dopo una prima tappa al Musée du Luxembourg di Parigi, l’esposizione arriva in Italia e racconta aspetti sconosciuti dell’artista. L’esposizione è sostenuta da Women In Motion, un progetto ideato da Kering per valorizzare il talento delle donne in campo artistico e culturale.

Immagine da cartella stampa.